Coronavirus, i cinesi in quarantena calano i cani dal balcone per portarli a spasso

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Febbraio 2020 10:09 | Ultimo aggiornamento: 21 Febbraio 2020 10:09
Coronavirus, i cinesi in quarantena calano i cani dal balcone per portarli a spasso

In Cina i proprietari in quarantena calano i cani dal balcone per mandarli a spasso

PECHINO – Come fanno i cinesi in quarantena per il coronavirus a portare a spasso i loro cani? Li calano dal balcone di casa, usando dei guinzagli allungati con dei cavi. Le ultime immagini tristi di questa epidemia arrivano da Weibo, il Twitter cinese, dove il primo filmato del genere è stato postato domenica. 

Il video è stato girato nella città nord-orientale di Qiqihar: un uomo cala il suo cane dal balcone al piano strada con una corda verde lunga almeno 3 o 4 metri. Tra i commenti c’è chi giudica la trovata “divertente”, ma anche chi la ritiene “pericolosa” e un “abuso”. I media di Stato cinesi hanno esortato i cittadini del Paese a non emulare simili comportamenti. 

Ma se, nella follia, c’è chi aguzza l’ingegno, c’è qualcun altro che fa di peggio: sono numerosi i casi di animali domestici abbandonati in strada per paura del coronavirus, altri gettati dalle finestre. In alcune città è partita anche una assurda caccia a cani e gatti: volontari e impiegati pubblici li uccidono in strada convinti che possano diffondere la malattia. Nonostante l’Organizzazione mondiale della sanità abbia fatto sapere che “allo stato attuale non ci sono prove che animali da compagnia e domestici come cani e gatti possano essere infettati dal virus”.

Fonte: la Stampa