Coronavirus: in zoo Messico nasce cucciolo di tigre, lo chiamano Covid VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Marzo 2020 16:00 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2020 16:00
tigre bengala messico

Coronavirus: nasce cucciolo di tigre del Bengala, lo chiamano Covid

ROMA – Nel piccolo zoo di Cordova che si trova in Messico, lo scorso 14 marzo è nato un raro cucciolo di tigre del Bengala. I proprietari hanno deciso di chiamarlo Covid. La scelta è ovviamente legata al periodo che tutto il mondo sta vivendo nella lotta disperata appunto al coronavirus, il cui nome scientifico è appunto Covid-19. 

Lo abbiamo chiamato Covid perché la sua nascita è un segno di speranza nella battaglia contro il coronavirus”, ha detto Kitzia Rodriguez, figlia del proprietario dello zoo. “Non ce lo aspettavamo, il suo arrivo è stata una sorpresa per tutti e proprio per questo abbiamo scelto quel nome. Sono sicura che Covid ci aiuterà perché attirerà molti visitatori in un momento particolarmente difficile non solo per noi messicani, ma per tutto il mondo” ha concluso la Rodriguez. 

La tigre del Bengala è la più comune e diffusa sottospecie di tigre tuttora esistente. È tradizionalmente considerata come la seconda sottospecie per dimensioni dopo la tigre siberiana, ma spesso esemplari che vivono nel Bengala settentrionale sono più grandi delle tigri siberiane. 

La tigre del Bengala vive nelle regioni dell’India, del Nepal, del Bangladesh, del Bhutan, della Birmania e del Tibet. È la sottospecie più conosciuta e studiata e, inoltre, è uno degli animali in via d’estinzione più a rischio. 

Fonte: Wikipedia, YouTube, Repubblica