Gallo Maurice può continuare a cantare all’alba: battuti i vicini in tribunale

di Caterina Galloni
Pubblicato il 6 Settembre 2019 7:10 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2019 11:46
Gallo Maurice in Francia può continuare a cantare all'alba: battuti i vicini in tribunale

Un gallo in una foto d’archivio Ansa

ROMA – Il gallo Maurice potrà continuare a cantare tutte le mattine all’alba e pazienza se sveglierà i vicini, dovranno farsene una ragione. Dopo una battaglia legale ingaggiata dal vicinato infastidito dal “chicchirichì” mattiniero, nei confronti della proprietaria Corinne Fessau, il tribunale ha stabilito il diritto al canto del gallo.

Il caso di Maurice ha fatto il giro del mondo, considerato infatti sintomatico delle tensioni tra chi vive in campagna e i proprietari delle case vacanze. “Maurice ha vinto e i vicini dovranno versare alla proprietaria mille euro di risarcimento con gli interessi”, ha confermato Julien Papineau, avvocato di Corinne Fesseau.

Nel tribunale di Rochefort, nella Francia occidentale, la proprietaria di Maurice aveva testimoniato che nessun vicino di casa, sulla pittoresca isola atlantica francese di Oleron, si era mai lamentato di Maurice, poi due pensionati avevano acquistato una casa vacanze e sono iniziati i problemi.  

Si erano lamentati del canto mattutino e per farlo tacere avevano fatto vari tentativi, incluso posizionare lenzuola nere intorno alla gabbia per indurlo a pensare che  fosse ancora notte, ma senza risultati. “Sono senza parole. È una vittoria per tutti quelli nella mia situazione. Spero che faccia giurisprudenza”.

Dopo una petizione “Salva Maurice” della proprietaria Corinne, firmata da 140.000 persone, il gallo è diventato una celebrità a livello nazionale, alcuni indossavano tee-shirt con la sua foto e la scritta “Lasciatemi cantare”.

In molti hanno visto la causa legale come parte di una più ampia minaccia alle radici rurali della Francia da parte di estranei e abitanti delle città, incapaci o maldisposti a comprendere le realtà della vita di campagna. (Fonte: Daily Mail).