Gatti, come tenere pulita e profumata la lettiera

di Veronica Segantini
Pubblicato il 2 marzo 2018 10:42 | Ultimo aggiornamento: 6 marzo 2018 15:06
Gatti, come tenere pulita e profumata la lettiera

Come tenere pulita e profumata la lettiera del gatto

I gatti sono animali molto puliti, che mal sopportano sporcizia e odori sgradevoli. Per questo motivo, quindi, anche una lettiera sporca può essere assai poco gradita, con la conseguenza che il micio, pur di non entrarci, farà i propri bisogni in giro per la casa.

Per evitare di arrivare a questa situazione è bene che la cassettina e la sabbietta siano sempre in buone condizioni. Ci sono alcuni comportamenti che possiamo adottare per far sì che il nostro micio abbia sempre una lettiera in condizioni ottimali.

  1. La prima regola è di cambiare la lettiera spesso, appena sentiamo un minimo odore. Se si tratta di una lettiera agglomerante, va pulita due volte la settimana, mentre i grumi vanno eliminati ogni giorno. Per quanto riguarda le lettiere al silicio, invece, tutta la sabbietta va cambiata ogni due/tre settimane, mentre anche in questo caso ogni giorno vanno eliminati i bisognini solidi.
  2. Proprio la scelta della sabbia è molto importante. Deve essere in grado di assorbire bene sia i liquidi sia gli odori. In commercio ce ne sono anche alcune con profumazioni varie, dalla lavanda ai fiori d’arancio, che aiutano a contrastare i naturali odori dei bisogni del gatto.
  3. Se non scegliamo la sabbia in silicio è bene che sia davvero agglomerante, in modo da permetterci di eliminare le palline con gli scarti. E’ bene anche che la sabbia non lasci polvere, che altrimenti andrebbe a finire sotto le zampe del micio e quindi in tutta la casa.
  4. Per quanto riguarda la pulizia della cassettina bisogna evitare prodotti troppo aggressivi nell’odore, come la candeggina, che potrebbero allontanare il micio. Molto meglio scegliere detergenti neutri o prodotti naturali, ma anche acqua calda e detersivo per piatti vanno benissimo, o acqua ossigenata per disinfettarla. Anche l’aceto bianco è un metodo economico e naturale che non infastidisce il micio e ha un effetto igienizzante.