Gatti riconoscono quando li chiami per nome. Se non rispondono…non ne hanno voglia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 aprile 2019 14:29 | Ultimo aggiornamento: 5 aprile 2019 14:29
Gatti riconoscono il loro nome quando li chiami: come i cani

Gatti riconoscono quando li chiami per nome. Se non rispondono…non ne hanno voglia

ROMA – I gatti riconoscono benissimo il loro nome quando li chiamiamo, ma se non rispondono è solo perché non ne hanno voglia. I padroni di amabili felini ritengono questa una verità da molto tempo, ma ora la conferma arriva anche dalla scienza. Un gruppo di ricercatori giapponesi dell’università di Tokyo ha condotto un esperimento i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports. 

I ricercatori hanno condotto lo studio su un campione di 78 gatti domestici, che vivono in casa o nei cat cafè, quelle caffetteria a tema dove i clienti possono giocare e interagire coi mici che vivono nel locale. Durante l’esperimento, uno dei ricercatori o lo stesso proprietario del felino doveva ripetere più volte quattro parole simili al nome del gatto, per abituarlo all’ascolto, e poi aggiungere il nome dell’animale, per vedere se e quando reagiva miagolando, drizzando le orecchie, muovendo la testa o la coda.

I risultati dimostrano che anche i gatti riconoscono il proprio nome, distinguendolo da altre parole con lunghezza e accento simile, anche quando a pronunciarlo è una persona estranea. Tutti i felini hanno dimostrato di avere più o meno la stessa abilità, anche se quelli abituati a vivere nei ‘cat cafè’ faticano di più a distinguere il proprio nome da quello degli altri gatti che vivono nel locale, probabilmente perché li sentono pronunciare spesso insieme. Proprio questa mescolanza li porterebbe ad associare ricompensa e punizione non solo al proprio nome, ma anche a quello degli altri.