Genova, i cani cercano i superstiti tra le macerie VIDEO

Pubblicato il 17 agosto 2018 13:02 | Ultimo aggiornamento: 17 agosto 2018 13:02
Cane superstiti Genova

Genova, i cani cercano i superstiti tra le macerie

GENOVA –  Ecco i cani soccorritori, gli eroi a quattro zampe della tragedia che ha colpito Genova. Tra i soccorritori che si stanno impegnando senza riserve in queste ore per salvare le vittime [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] sotto le macerie del ponte Morandi ci sono anche loro.

Grazie al loro fiuto, questi cani cercano di scovare le persone anche prima dell’arrivo dei macchinari de vigili del fuoco.

Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev pubblica il filmato che mostra uno di questi soccorritori davvero speciali, che sta per entrare in azione insieme ad un vigili del fuoco che lo accompagna nella ricerca.

Intanto l’Economist oggi pubblica un’editoriale dedicato al ponte Morando dal titolo “Ponte vecchio”. Il giornale economico britannico  punta il dito sul “decadimento” di molte infrastrutture realizzate in Italia negli ultimi decenni come possibile causa della tragedia di Genova. Ma non senza allargare il discorso alla tenuta a medio termine dei ponti di cemento armato in genere e riproporre in un secondo articolo l’allarme anche per altri Paesi.

Il settimanale scrive che progetti identici a quello del Ponte Morandi furono realizzati dallo stesso ingegnere in Venezuela e in Libia. E nota che tutti e tre hanno fatto una brutta fine: quello di Genova è in parte collassato questa settimana, quello venezuelano “crollò dopo essere stato urtato da una nave” e quello libico “è stato chiuso l’anno scorso in seguito alle crepe rilevate” da un’ispezione.