Genova: delfini muoiono di morbillo. L’ultimo caso nel canale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 gennaio 2018 11:25 | Ultimo aggiornamento: 24 gennaio 2018 11:25
genova-delfino-morbillo

Genova: delfini muoiono di morbillo. L’ultimo caso nel canale

GENOVA – I delfini muoiono di morbillo sulla costa di Genova e l’ultimo caso è stato registrato proprio il 23 gennaio. Il povero animale che era entrato nel canale della città, nonostante i tentativi dei militari della Capitaneria di riportarlo in mare aperto, è rimasto bloccato ed è stato trovato spiaggiato il giorno successivo ormai senza vita. Ad uccidere il delfino proprio una infezione da morbillivirus, lo stesso virus che negli ultimi due mesi ha già ucciso almeno 5 esemplari tra Genova e Ventimiglia e molti altri al largo della vicina costa francese. Morti sospette che fanno temere che un’epidemia di morbillo stia decimando questi mammiferi.

Pablo Calzeroni sulla rubrica La Zampa del quotidiano La Stampa scrive che il delfino era un esemplare maschio di stenella, ritrovato spiaggiato alla foce del Branega dai sommozzatori dei vigili del fuoco che avevano tentato invano il giorno precedente di indicargli la via per il mare aperto dal canale in cui era finito a Genova:

“Il delfino era ancora vivo ieri mattina. Il giorno prima i sommozzatori dei vigili del fuoco e i militari della Guardia Costiera avevano cercato di spingerlo fuori dal canale della fascia di rispetto, ma invano. Con il buio avevano dovuto sospendere le attività, che sono riprese ieri mattina, quando l’animale è stato trovato spiaggiato alla foce del Branega. Sono intervenuti anche i sub della Capitaneria che in contatto con i veterinari dell’Acquario hanno adottato tutte le misure necessarie. Ma ogni tentativo è stato vano.

Il delfino, che era stato portato in una zona di mare con acque più profonde, non si è più ripreso. La carcassa è stata consegnata a Mignone, responsabile del Credima, il centro di referenza per le analisi di laboratorio sui cetacei spiaggiati dell’Istituto zooprofilattico di Imperia. «Le cause del decesso non sono ancora note – ha detto ieri prima dell’esame necroscopico Mignone – Certo è che da dicembre ad oggi sono morti parecchi esemplari di stenella in questa parte del Mediterraneo, tra Genova e la costa francese. L’ultimo caso risale a sabato scorso, quando un delfino è stato trovato senza vita nel porto di Vado. Nelle settimane precedenti sono state segnalate carcasse a Savona, a Imperia e in un’altra località della Riviera». In totale cinque stenelle decedute, quando la media è di 4 all’anno”.