YOUTUBE Ginosa Marina (Taranto), tartaruga trascinata a riva per un selfie. Wwf: “Non lo fate”


Pubblicato il 23 Luglio 2019 12:33 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2019 12:33
tartaruga Carretta caretta a Taranto

La tartaruga trascinata verso la riva


ROMA – Una grande tartaruga Caretta caretta si trova vicino alla riva della spiaggia di Lungomare Strada Ginosa Marina in provincia di Taranto. L’animale è vicino a una boa probabilmente per cibarsi e per riscaldare il corpo al sole. Un bagnante sub la nota e decide di avvicinarsi per controllare se per caso abbia ingerito della plastica. Lo stesso sub però decide di far scattare una foto ad una ragazza con accanto l’animale.
 
Il gesto attira l’attenzione di circa un centinaio di persone che si sono avvicinati alla tartaruga. Una persona afferra la tartaruga e l’avvicina al bagnoasciuga con lo scopo di far scattare foto e video ai presenti: il rettile però non gradisce e prova a liberarsi finché non riesce a prendere il largo.
 
A diffondere le immagini di quanto accaduto è stato il sito di informazione locale Piazzanews. Il filmato ha fatto il giro della Rete. “Posso testimoniare – spiega Gino Dell’Orco, autore del video – che il tutto è durato pochi secondi e che l’intenzione dell’esperto sub era quella di soccorrere l’animale. Non l’ha portato a riva. L’errore è stato quello di voler far fare una fotografia a una ragazza con disabilità. Tartarughe se ne vedono ogni giorno qui in mare. La novità è solo il mio video”.
 
Gianluca Cirelli, veterinario tra i responsabili del Wwf di Policoro, spiega la ragione per cui l’animale si trovava là e in quella posizione: “Quell’esemplare era quasi sicuramente in posizione sunning, prendeva il sole in superficie per riscaldare il proprio corpo. Non bisogna mai toccare gli animali in acqua. Se sembrano in difficoltà bisogna chiamare immediatamente la Guardia costiera o il Wwf”. 
 
Fonte: Youtube, Repubblica