India, tigre scampata all’alluvione si rifugia in una casa FOTO-VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 19 Luglio 2019 18:13 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2019 18:13
Tigre sul letto di una casa in India

La tigre trovata sul letto di una casa in India (Ansa)

ROMA – Le alluvioni provocate dalle piogge monsoniche, fino ad ora hanno provocato in India la morte di 97 persone. Si tratta di un bilancio parziale destinato purtroppo a crescere. Ad essere devastate sono state principalmente i due Stati dell’India Bihar e Assam: oltre alle persone, a morire per via delle piogge torrenziali sono stati molti animali, almeno 43 secondo le autorità locali. Anche in questo caso si tratta di un conteggio approssimativo: gli animali selvatici che non sono morti, in molti casi dei terribili predatori, sono finiti per rifuggiarsi dove potevano.

E’ il caso di una tigre del Bengala che ha trovato rifugio in una casa abbandonata. L’animale, un esemplare adulto, è stato trovato mentre sonnecchia su un letto all’interno di una casa di Assam: la tigre, con tutta probabilità viveva nel parco nazionale di Kaziranga. Per sfuggire all’alluvione che ha devastato il 95% della riserva naturale, si è rifuggiato all’interno di una casa. A scoprirlo sono stati i residenti mentre facevano ritorno alle loro case: non sapendo cosa fare hanno avvertito alcuni funzionari della Wildlife Trust India che sono intervenuti per iportare l’animale nel suo habitat.

Alcuni responsabili dell’organizzazione animalista, dopo il sopralluogo hanno raccontato che “la tigre sembra aver fatto molta fatica prima di raggiungere quella casa. Prima di farla uscire, però, abbiamo dovuto tranquillizzarla. Un predatore stressato è ancora più pericoloso”.

In India, tra giugno a settembre ci sono molte inondazioni a causa dei monsoni. Nei soli due Stati più colpiti di Bihar e Assam, circa 12 milioni di persone tra cui cinque milioni di bambini sono state colpite dagli effetti devastanti delle piogge. A fornire il dato è l’Unicef.

Fonte: Leggo