Isola d’Elba: tartarughe nascono in spiaggia tra i bagnanti VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 agosto 2018 15:53 | Ultimo aggiornamento: 20 agosto 2018 15:53
Isola d'Elba tartarughe nascono

Isola d’Elba: tartarughe nascono in spiaggia tra i bagnanti

LIVORNO – Mamma tartaruga ha deposto le sue uova nella spiaggia di Straccolino all’Isola d’Elba. Le uova si sono rotte sabato 18 agosto su quel [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] tratto di litorale, senza preavviso, in mezzo ai bagnanti.

L’asciugamano di un bambino, Federico, copriva il loro nido. Ad un certo punto sono iniziate a spuntare le prime Caretta caretta davanti agli occhi increduli dei turisti presenti che osservavano la scena.

“Quando le ho viste pensavo a insetti, poi a un miraggio e infine mi sono messa a gridare dalla gioia” racconta Francesca Bisenzi, una turista, al Corriere. Per pochi secondi sulla spiaggia di Straccolino è calato il silenzio con la gente rimasta a bocca aperta ad assistere alla scena. Qui, si stava svolgendo un matrimonio: sposi e invitati hanno interrotto brindisi e danze per assistere alla processione verso il mare delle tartarughe.

A questo punto, dalla spiagga si è alzato un grido lieratorio. Le tartarughine spuntavano dalla sabbia a decine e lentamente, per niente intimorite dalla presenza degli umani, sono entrare in acqua. In tutto erano circa 50: Letizia Marsili, biologa e ricercatrice dell’Università di Siena, ha spiegato che quello a cui i bagnanti hanno assistito non è altro che “lo spettacolo della natura”. “Sono nate dove volevano, quando volevano, senza curarsi del fatto che noi non le avevamo considerate” ha spiegato ancora la Marsili.

In mare, molte delle 50 tartarughine dovranno affrontare pericoli e molte di loro non sopravviveranno. Altre nasceranno nei prossimi due giorni. Tre ore dopo è arrivato anche il sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti è arrivato sul posto raccontando di essersi emozionato: “Ho avuto la fortuna di vedere l’ultima tartaruga uscire dalla ‘culla’ e guadagnare il mare”.