Maccarese, psicosi coccodrillo: “Si aggira per i canali”. E spunta una FOTO…

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 luglio 2018 14:39 | Ultimo aggiornamento: 16 luglio 2018 14:40

FIUMICINO – A Maccarese è scattata la psicosi da coccodrillo a causa di una foto che avrebbe confermato le voci che circolavano da giorni. Nei canali di questo borgo agricolo [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] che sorge nel comune di Fiumicino e alle porte di Roma, si aggirerebbe un coccodrillo.

Nella foto scattata da una residente e rimbalzata in Rete, si vede un’ombra scura e inquietante del presunto alligatore.

Il sindaco Esterino Montino non sottovaluta affatto la vicenda. Al Messaggero ha dicharato: “L’Amministrazione comunale e io, personalmente seguiamo con attenzione la questione sulla quale sono stati allertati anche i carabinieri forestali. Mi sembra che nelle fotografie si vedano solo ombre. Ciò non esclude che qualche delinquente abbia liberato un rettile anfibio, detenuto illegalmente. Invito alla calma poiché ad oggi non sono state rinvenute tracce a terra che provino si tratti di un coccodrillo, animale che, come è noto trascorre molto tempo anche a terra”.

Sulle tracce dell’ animale è stata creata una task force formata dai carabinieri della stazione di Fregene, la località di mare che sorge vicina a questi canali e dagli uomini del Nucleo speciale Cites che si occupa proprio del traffico degli animali importati illegalmente.

Gli avvistamenti sono stati fino ad ora circa dieci, tutti nel canale di irrigazione via Campo Salino. Ed è stato proprio qui che vi è stata una battuta palmo a palmo che non ha portato a risultati. Da oggi, lunedì 16 luglio, le ricerche sono quindi riprese da Borgo San Giorgio.

Cecilia Corlini è la residente che per prima ha scattato una foto. La donna racconta di aver visto il rettile emergere improvvisamente dopo un “inseguimento” di circa un centinaio di metri lungo uno dei canali. “Dopo averlo fotografato dal mio giardino, sono uscita e l’ho seguito per un centinaio di metri lungo il canale – ha raccontato la donna –  se ne stava tranquillo sotto il pelo dell’ acqua e nuotava molto lentamente. Non sono in grado di dire cosa fosse, iguana, coccodrillo o altro, ma di certo il corpo doveva essere lungo almeno un paio di metri”.

Tutti i 350 residenti del Borgo San Giorgio, il complesso di circa 150 appartamenti affacciato sul canale, ora hanno paura e si guardano bene intorno quando rientrano o escono di casa. Molto più sereni sono invece quelli che abitano in via Campo Salino, la strada in cui sono stati fatti i primi avvistamenti: il lucertolone sembra infatti essersi spostato più a nord, a due chilometri di distanza, appunto a Borgo San Giorgio.

Ad aver paura sono anche i dipendenti della Maccarese Spa, una delle aziende agricole più grandi d’Italia. Diversi dipendenti di notte non vogliono più andare agli impianti di irrigazione della zona, temendo di imbattersi nello strano animale: “Si è diffuso l’ allarme – commenta Claudio Destro, direttore generale – facciamo fatica a trovare persone disposte a fare i turni notturni”. Qualcuno tra i dipendenti lo avrebbe sorpreso sul bordo del canale “in piedi sulle gambe posteriori come un varano”.

Lo strano anfibio sarebbe stato visto più volte anche attraversare le strade, sempre in prossimità del canale di irrigazione principale. Per lo spavento, un’auto con due stranieri sarebbe addirittura finita, qualche settimana fa, fuoristrada.

Maccarese, psicosi coccodrillo: "Si aggira per i canali". E spunta una FOTO...

Maccarese, psicosi coccodrillo: “Si aggira per i canali”. E spunta questa foto