Messico, squalo resta incastrato con la testa nella gabbia dei sub e muore VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Dicembre 2019 9:53 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2019 9:53
squalo guadalupe messico

Lo squalo resta incastrato nella gabbia

ROMA – La Riserva della biosfera dell’isola di Guadalupe, nella Bassa California messicana, è uno dei più importanti santuari dello squalo bianco al mondo.

In questo luogo, migliaia di turisti scendono in fondo all’oceano dentro delle gabbie per poter ammirare l’habitat di questi pesci imponenti e predatori. Due mesi fa però, uno squalo è rimasto vittima dello scontro con una gabbia con alcuni sub all’interno. La denuncia è arrivata dall’attivista Arturo Islas Allende che, attraverso un video postato su Twitter e YouTube, ha voluto denunciare lo sfruttamento di questi pesci.

Nelle immagini pubblicate da Allende si vede il momento in cui lo squalo bianco sperona la gabbia rimanendo bloccato con la testa all’inerno della gabbia. Secondo l’attivista lo squalo sarebbe rimasto per ben 25 minuti così, senza che nessuno abbia provato a liberarlo. La gabbia proveniva dalla nave Nautílus di Mike Lever di proprietà di un imprenditore turistico canadese.

Secondo Allende, la gabbia non rispettava le linee gida entrate in vigore nel 2017 dopo che uno squalo era entrato in una gabbia. Dopo quell’episodio, le compagnie turistiche obligarono infatti a sostituire le vecchie gabbie con altre più resistenti e strette. Tuttavia, come dimostra questo video, non tutti i fornitori  hanno modificato quanto chiesto. 

Fonte: YouTube, La Stampa