gatti, cani e altri animali

Orca va in menopausa a causa della competizione con le più giovani

Un'orca (Ansa)

Un’orca (Ansa)

ROMA – Oltre all’uomo, tra gli altri mammiferi presenti sulla Terra la menopausa è un evento estremamente raro che colpisce soltanto due specie di mammiferi: si tratta del cetaceo Globicefalo di Gray e delle orche. E proprio studiando il comportamento di queste ultime, un team internazionale di scienziati è riuscito fad ipotizzare una delle cause scatenanti di questo fenomeno: le femmine di orca, secondo quanto scoperto dagli scienziati, dopo una smetterebbero di riprodursi solo per via di una competizione con le più giovani.

Come spiega l’Huffington Post, ad innescare questo meccanismo sarebbe il conflitto madre-figlia:

“Le orche possono riprodursi fino ai 30-40 anni, anche se vivono fino ai 90 anni: ma per quale motivo smettono di procreare? Per la ricerca, pubblicata sulla prestigiosa rivista “Current Biology” e condotta dalle università britanniche di Exeter, Cambridge e York, sono stati utilizzati dati raccolti nell’arco di 43 anni dal Center for Whale Research (Usa) e dal Fisheries and Oceans Canada, riguardanti la struttura demografica di due popolazioni di orche. I ricercatori sono riusciti a superare la spiegazione scientifica più gettonata, nota come la “teoria della nonna”, secondo la quale le orche smetterebbero di riprodursi per occuparsi dei nipoti, aumentandone il tasso di sopravvivenza”.

“Stando alla loro ipotesi, invece, le orche andrebbero in menopausa a causa del cosiddetto “conflitto riproduttivo” con le figlie: se madri e figlie iniziassero a riprodursi in parallelo, i figli delle più anziane avrebbero meno possibilità di sopravvivere. Questo a causa del fatto che le orche più avanti con l’età, abituate a fare da leader, si troverebbero a dover cercare un compagno (entrando anche in competizione sessuale con le figlie), ad allevare i propri figli, ad aiutare ad allevare i nipoti. Il dispendio di energia, tra il ruolo di matriarche e quello di neomamme, sarebbe notevole”.

Ora ci si chiede se la teoria possa essere applicabile anche all’essere umano. Al momento però, non ci sarebbero riscontri empirici. Come spiega la ricercatrice Rebecca Sear della London School of Hygiene and Tropical Medicine “non ci sono prove per dire che la menopausa nelle donne sia innescata dal conflitto con le figlie”.

La ricercatrice non è coinvolta in questa ricerca ed aggiunge che ricerche di questo tipo, nel passato ne sono state fatte troppe poche. Manca insomma una base d’indagine che permetta di poter affermare o meno una cosa del genere.

To Top