Oregon, cucciolo di orso nero abbattuto: faceva selfie e prendeva cibo da umani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2019 13:21 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2019 13:21
Orso ucciso in Oregon: il cucciolo era troppo amichevole con l'uomo

Oregon, cucciolo di orso nero abbattuto: faceva selfie e prendeva cibo da umani

ROMA – Un cucciolo di orso bruno è stato abbattuto in un parco dell’Oregon perché troppo amichevole con l’uomo. Il povero animale infatti faceva selfie con gli esseri umani e prendeva il cibo da loro. Un carattere che non era più “selvatico” coi turisti, tanto che l’ufficio dello sceriffo di Washington County e l’Oregon Department of Fish aveva iniziato a ricevere numerosi richiami.

L’orsetto viveva nello Scoggins Valley Park, vicino a Henry Hagg Lake, e attirava l’attenzione dei turisti, ma lo sceriffo dal 13 giugno aveva lanciato un allerta per la sua pericolosità.

L’animale aveva perso il suo carattere selvatico e nonostante i biologi Kurt License e Doug Kitchen avessero provato a catturarlo e riportarlo nei boschi, il piccolo orso tornava dai turisti e non scappava nemmeno quando si avvicinavano le guardie del parco. License ha spiegato: “Noi abbiamo implorato tutti a non dare cibo all’animale, anche se spesso le persone lo fanno con le migliori intenzioni. L’orso era troppo in confidenza con gli esseri umani ed era diventato un percolo per tutti. Siamo stati costretti a eliminarlo”.

5 x 1000

Per gli esperti quindi l’essere troppo amichevole con gli umani richiedeva una soluzione e l’orsetto è stato abbattuto. Lo sceriffo Brian van Kleef ha commentato: “Nessuno vuole la morte di un animale ma non c’era altra soluzione”.

Dal 2000 a oggi in Oregon ci sono stati 3 attacchi di orsi e ogni anno molti di essi vengono soppressi proprio per la troppa confidenza che danno all’uomo. Solo nel 2007 nello Stato americano sono stati uccisi 7 orsi neri, mentre altri 30 sono stati abbattuti dai residenti grazie a una legge che consente di farlo se gli animali entrano nelle propriegà private.