Orsa JJ4 ancora salva, per ora. Tar di Trento sospende di nuovo l’ordine di abbattimento

di Daniela Lauria
Pubblicato il 30 Luglio 2020 12:28 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2020 12:34
Orsa JJ4 ancora salva, per ora. Tar Trento sospende ancora l'ordine di abbattimento

Orsa JJ4 ancora salva, per ora. Tar di Trento sospende ancora l’ordine di abbattimento (Foto Ansa)

L’orsa JJ4 è ancora salva. Per il momento. Il Tar di Trento sospende nuovamente l’ordinanza di abbattimento.

Il Tribunale amministrativo di Trento, in sede collegiale, oggi ha nuovamente sospeso, con un’ordinanza, il provvedimento per abbattere l’orsa JJ4

L’ordine di uccidere JJ4 era stato firmato dal presidente della Provincia autonoma, Maurizio Fugatti, in seguito all’incidente avvenuto lo scorso 22 giugno, sul Monte Peller.

Padre e figlio, Fabio e Christian Misseroni, si trovavano in località Verdé, nella zona di Fontana Maora, pochi chilometri a valle del rifugio Monte Peller, in Trentino, quando l’hanno incontrata.

Un primo decreto cautelare di sospensiva dell’abbattimento era stato disposto lo scorso 10 luglio. Il ricorso era stato presentato delle associazioni ambientaliste e animaliste Lav, Wwf, Lac, Lipu e Lndc, patrocinate dall’avvocato Claudio Linzola.

Per i giudici del Tar, l’incidente in cui rimasero feriti due uomini, “non è imputabile al comportamento problematico di un singolo orso, bensì ad un più ampio problema di gestione della convivenza con gli esseri umani”. 

La definitiva pronuncia del tribunale amministrativo è stata fissata per il prossimo 22 ottobre. 

“Siamo felicissimi”, commentano gli animalisti. “Per ora, e fino alla udienza di merito, nessuno potrà torcere un pelo a JJ4 che, se accompagnata dai suoi cuccioli, potrà continuare a fare la mamma crescendo i suoi piccoli senza il rischio di essere fucilata per soddisfare interessi politici che nulla hanno a che fare con la sicurezza pubblica”. 

Trentino, catturata un’orsa. Forse è JJ4

Intanto sono giorni di superlavoro per il Corpo forestale trentino alle prese con gli orsi. Dopo la nuova rocambolesca fuga dal Casteller di M49 (ribattezzato Papillon) e l’inseguimento con il Gps nei boschi del monte Marzola, la notte scorsa è stato catturato un altro esemplare.

Si tratta una femmina adulta, proprio nella zona del monte Peller, dove il 22 giugno scorso JJ4 era apparsa. L’orsa, che era assieme a tre cuccioli, dopo essere stata catturata è stata munita di radiocollare e – come prevede il protocollo – subito rilasciata.

Saranno ora le analisi genetiche, disponibili fra qualche giorno, a confermare l’ipotesi che si tratti di JJ4.

Nel caso si trattasse proprio di lei, gli animalisti temono che il suo futuro possa essere segnato. Ma la nuova ordinanza del Tar concede altro prezioso tempo per salvarla. (Fonte: Ansa).