Pesci palla velenosi sulle spiagge del Sudafrica: centinaia di esemplari di Evileye a Città del Capo

di Caterina Galloni
Pubblicato il 4 Aprile 2021 15:00 | Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2021 12:38
Pesci palla velenosi sulle spiagge del Sudafrica: centinaia di esemplari di Evileye a Città del Capo

Pesci palla velenosi sulle spiagge del Sudafrica: centinaia di esemplari di Evileye a Città del Capo (Foto d’archivio Ansa)

Centinaia di pesci palla velenosi sulle spiagge del Sudafrica. Si tratta di una specie portatrice di una neurotossina letale. Li ha scoperti la scienziata inglese Tess Gridley sulla spiaggia di Muizenberg a Città del Capo. La scienziata stava passeggiando con la famiglia.  

Pesci palla velenosi sulle spiagge del Sudafrica: i pericolosi Evileye

Gridley, di Sheffield, vive in Sudafrica da più di 10 anni. Ha stimato che arenati sulla spiaggia ci fossero un centinaio di pesci palla velenosi chiamati “Evileye“.

Secondo quanto riportato dal Sun, il Dipartimento per l’ambiente, la silvicoltura e la pesca del Sudafrica, in un comunicato ha precisato: “Questi pesci sono tutti portatori della letale neurotossina tetrodotossina e non dovrebbero essere mangiati; la morte di solito arriva per arresto cardiaco. Si consiglia vivamente ai possessori di cani di tenerli lontani dai pesci. Se il cane mangia tutto o parte di un pesce palla, è necessario indurre immediatamente il vomito e portarlo dal veterinario”.

I pesci palla si sono gonfiati a riva?

Non è noto perché i pesci si siano spiaggiati ma in una dichiarazione il ministero rileva che “non ci sono state segnalazioni di condizioni marine avverse o tossine della marea rossa dovuta a fioritura algale che potrebbero aver causato l’episodio”.

È possibile che i pesci siano stati portati a riva dopo essersi gonfiati, durante un corteggiamento di massa o in seguito al mare mosso.