gatti, cani e altri animali

Raffreddore nel gatto: sintomi e cura

Raffreddore-gatto

Raffreddore nel gatto: sintomi e cura

Con questo freddo in molti si ritroveranno con il raffreddore o l’influenza. Ma questo può riguardare anche i gatti. I nostri amici mici, infatti, si possono ammalare proprio come noi, e per le stesse cause: sbalzi termici e raffreddamenti improvvisi.

Anche i sintomi, in realtà, sono molto simili a quelli degli esseri umani. A differenza nostra, però, il raffreddore nei mici in alcuni casi può essere indice di qualcosa di più grave. Per questo è bene curarlo e, soprattutto, se il presunto raffreddore non passa portare il nostro amico peloso dal veterinario. Di certo va considerato che i gatti che hanno la possibilità di uscire hanno anche maggiori probabilità di ammalarsi rispetto a quelli che stanno in casa.

I SINTOMI – I sintomi principali del raffreddore nei gatti sono:

  • starnuti frequenti,
  • naso irritato, che cola,
  • occhi arrossati, che lacrimano,
  • inappetenza.

Come detto, appunto, in presenza di questi sintomi è bene portare il nostro micio dal veterinario, che potrà dirci se si tratta effettivamente solo di un semplice raffreddore o di qualcos’altro, come una allergia o una malattia infettiva come la rinotracheite felina o l’influenza felina, che possono comportare conseguenze anche gravi se non prese in tempo.

In ogni caso, di qualunque cosa si tratti va ricordato che non può essere trasmessa dal felino all’umano, dal momento che si tratta di patologie con origini diverse.

LA CURA – Se anche non si vuole andare subito dal veterinario è bene non “fare da sé” con i medicinali. L’aspirina, per esempio, può essere letale per i gatti. Solo il medico potrà somministrare la giusta cura, che sia antibiotica, antinfiammatoria o antistaminica.

In alcuni casi si potrà optare per cure soft o naturali, come l‘aerosol nel caso di naso chiuso o impacchi di camomilla tiepida per pulire naso irritato e occhi arrossati e che lacrimano.

Se il nostro micio raffreddato non mangia non dobbiamo preoccuparci: con il naso chiuso non riesce a sentire gli odori e quindi difficilmente si fiderà di ingurgitare qualcosa che non sa che cosa sia. Si può provare ad aiutarlo dandogli una pappa tiepida, dal momento che il calore esalta gli odori. In ogni caso, con la giusta cura anche il nostro amato peloso guarirà.

To Top