Salute: a Trieste nati due gemelli a un mese di distanza

Pubblicato il 24 ottobre 2011 14:55 | Ultimo aggiornamento: 24 ottobre 2011 15:23

TRIESTE, 24 OTT – Sono gemelli ma avranno compleanni diversi i due bimbi nati all'Ircss Burlo Garofolo di Trieste: il primo e' venuto alla luce lo scorso 17 settembre, ma i medici sono riusciti a bloccare il travaglio fino a dieci giorni fa, quando e' nato il secondo.

Nonostante il parto 'dilazionato', spiega il comunicato dell'ospedale, entrambi i bimbi sono prematuri, con il primo gemello, affetto da una grave alterazione cromosomica, nato dopo 24 settimane e 5 giorni: "Alla nascita del I° gemello – spiega Salvatore Alberico, direttore della Struttura Complessa di Patologia Ostetrica – i medici di guardia, in considerazione della grande prematurità che avrebbe comportato per il secondo gemello un rischio di morte neonatale del 52% e di grave handicap permanente del 57%, hanno tentato con successo di bloccare il travaglio di parto, consentendo per altri 30 giorni il prosieguo della gravidanza".

La mamma, spiega ancora Alberico, e' in buone condizioni cosi' come il piccolo nato due settimane fa, che ha un peso di 1305 grammi. I parti di questo tipo, che sono ancora piuttosto rari, stanno diventando piu' comuni: lo scorso maggio due gemelli sono nati a un mese esatto di distanza alla clinica Mangiagalli di Milano, mentre nel 2010 si registra un caso di parto dilazionato addirittura trigemellare in un ospedale di Cuneo.