Guerra del gorgonzola allo “Stracchino di Gorgonzola”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Settembre 2013 15:04 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2013 15:04

Guerra del gorgonzola allo "Stracchino di Gorgonzola"GORGONZOLA (MILANO) – Dopo la guerra del tiramisù  quella del gorgonzola: se il dessert italiano più famoso è conteso tra Friuli e Veneto, il formaggio più saporito è conteso tra Piemonte e Lombardia, al centro di una disputa sulla qualità dello “Stracchino di Gorgonzola”: è anche quello gorgonzola o è semplice stracchino? Si tratta di un altro formaggio fresco prodotto dall’azienda agricola “Caterina” di Gorgonzola, paese alle porte di Milano che ha dato il nome al più celebre formaggio.

Come scrive Marisa Fumagalli sul Corriere.it, il Tribunale di Milano ha dato ragione al Consorzio di Tutela del Formaggio Gorgonzola che aveva citato in giudizio l’azienda “Caterina” per aver messo in vendita lo “Stracchino di Gorgonzola”, in quanto, sostiene il Consorzio, “mera contraffazione della Dop Gorgonzola”.

Il Gorgonzola ha ottenuto nel 1996 la Denominazione di origine protetta. Lo La Denominazione di origine protetta di questo formaggio nasce nel 1996 e gode di tutela internazionale. Per inciso, lo “Stracchino di Gorgonzola” vanta a sua volta un titolo, quell0 di De.Co, marchio collettivo di Denominazione Comunale.

I giudici hanno dato ragione alla causa presentata dai 40 caseifici del Consorzio, e hanno ordinato il ritiro immediato dello “Stracchino” che non garantirebbe il rispetto della Disciplinare di produzione della Dop.

Solo che a fianco dello Stracchino è sceso in campo il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Cecchetti, che ha sottolineato che le origini di questo formaggio sono a Gorgonzola, mentre il Consorzio di Tutela ha sede a Novara. Quindi, sostiene Cecchetti, si tratta di una guerra tra regioni, Piemonte e Lombardia. Come per il tiramisù. Al momento, però, questa battaglia l’ha vinta il Piemonte.