Kopi Luwak, il caffè più pregiato è fatto con escrementi di zibetti maltrattati

Pubblicato il 20 Novembre 2012 14:35 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2012 15:09

Una confezione di Kopi Luwak, il caffè di zibetto

ROMA – Il Kopi Luwak, il caffè più pregiato al mondo, nonché più costoso, si ottiene maltrattando gli animali. La pregiatissima miscela deriva, infatti, dai chicchi parzialmente digeriti dallo zibetto asiatico:  un caffè fatto con le bacche ingerite, digerite e defecate dallo zibetto della palma comune. Il prezzo di questa specialità a base di bacche defecate può costare fino a 600 euro al chilo, o 7 euro a tazzina. La denuncia sul quotidiano Guardian, secondo il quale gli zibetti vengono costretti a una dieta debilitante a base esclusivamente di caffè.

La specialità, spiega il quotidiano, ha raggiunto una certa fama solo recentemente, apparso nel film ‘Non è mai troppo tardi’ con Jack Nicholson del 2007. Quella che era una piccola produzione artigianale si sta trasformando ora in un affare da 360 euro al chilo, e questo ha portato alla nascita in tutto il sud est asiatico di allevamenti in cui gli animali sono tenuti in condizioni pessime, e in cui talvolta vengono usate anche specie in via di estinzione: ”Le condizioni sono tremende, simili a quelle dei polli in batteria – racconta Chris Sheperd dell’Ong Traffic – gli animali sono catturati, costretti in gabbie piccolissime e nutriti solo con caffè“.

Pare che i succhi gastrici dello zibetto abbiano sui chicchi un effetto simile alla tostatura, che conferisce al caffè un sapore caramellato molto particolare, ‘valutato’ fino a 90 euro a tazza: ”La situazione è fuori controllo – aggiunge l’esperto – ma nessuno sa come viene ottenuto realmente il caffè”.