McDonald’s, svolta salutista: nel menù ci saranno anche le calorie

Pubblicato il 12 settembre 2012 17:59 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2012 18:30
mcdonald's

(Foto Lapresse)

NEW YORK – McDonald’s prova ad andare incontro ai suoi “non clienti” salutisti: dal 17 settembre inserirà le calorie nei propri menù negli Stati Uniti. ”Pensiamo che in questo modo possiamo anche educare i consumatori”, ha detto il presidente di McDonald’s USA, Jan Fields, sottolineando che in città come New York e Philadelphia, dove già vige l’obbligo delle calorie, le abitudini dei consumatori non sono cambiate.

Non solo: secondo il Wall Street Journal la catena di fast food vorrebbe anche iniziare a far uscire dalle proprie cucine pranzi più sani, con i cibi raccomandati nelle linee guida alimentari del Dipartimento americano dell’agricoltura.

Tra i menu già sperimentati ce ne sarebbero alcuni con frutta e verdura di stagione, come i mirtilli o il cetriolo, ma anche pollo grigliato nell’Happy Meal e McWrap con verdure fresche in tre diverse versioni.

McDonald’s starebbe anche preparando nuove proposte per la colazione, tra cui una a base di sandwich con albume d’uovo e muffin integrali.

Quest’autunno circa 750.000 dipendenti della catena seguiranno un programma volontario di lezioni sull’alimentazione per saperne di più su calorie, nutrizione e le offerte dei menù.

La decisione di inserire la quantità di calorie nei menù arriva dopo che nell’aprile 2011 l’amministrazione Obama ha proposto ai negozianti di informare i clienti sulle calorie di un’ampia gamma di prodotti, tra cui anche i famosi Big Mac o i brownie. La proposta, che dovrebbe diventare legge entro l’anno, riguarderebbe anche le bibite zuccherate, già messe sotto torchio dal sindaco di New York Michael Bloomberg.