Peperoncino: Torvaianica (Roma) nuova patria con fiera

Pubblicato il 19 Ottobre 2012 5:23 | Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2012 17:29

ROMA – Peperoncino: e se fosse in riva al mare di Torvaianica  la sua nuova patria? Per ora cè una certezza, che si è svolta nella cittadina del litorale romano la settima edizione della Fiera del Peperoncino.

Organizzata dallo storico vivaio Crescenzo, la fiera ha messo a disposizione dei partecipanti più di mille sfumature di piccante, con un assortimento di esemplari provenienti da tutto il mondo. Una meraviglia per i cultori del gusto intenso. Il rito dell’assaggio fra polveri di innocente pericolosità, rosse, gialle, verdi, rosa, arancio… ha consentito una competizione tra palati forti. Qualche record di tenuta si è alternato alla delibazione di gusti esotici ora sorprendentemente dolci ora spiccatamente speziati.

La fiera, ormai un appuntamento fisso, segnala la presenza di una vera e propria cultura del peperoncino, una comunità di appassionati adepti che semina, coltiva, raccoglie, sui terrazzi o nei campi, in giardino o indoor. Con ancora le lacrime agli occhi per non farsi accorgere dall’amico/avversario della deliziosa ustione alla gola provocata dalla “bomba” di turno, un bel gelato piccante al cioccolato peperoncinato suggella l’arrivederci alla prossima edizione. Torvaianica è a un tiro di schioppo da Roma, subito dopo Ostia.

Si può tranquillamente fare a meno dell’elicottero, quello che usò Renata Polverini per raggiungere il “cuore piccante di Rieti”. Altri gusti, altro peperoncino.