Uova strapazzate, le 5 regole per una ricetta perfetta VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 dicembre 2015 16:49 | Ultimo aggiornamento: 28 giugno 2018 12:17
uova strapazzate

Uova strapazzate, le 5 regole per una ricetta perfetta

ROMA – Gli americani le chiamano “scrambled eggs”, uova strapazzate, e sono il piatto principe della colazione oltreoceano. Prepararle però non è così facile come sembra. Ecco allora le 5 regole da seguire se non volete ritrovarvi nel piatto una frittata sbriciolata.

1. NON ROMPETE LE UOVA SUL BORDO DELLA CIOTOLA. Perché il piatto riesca perfettamente è importante che nelle uova non ci siano impurità, come frammenti di gusci o altro. Meglio usare una superficie piana

2. AGGIUNGERE DUE TUORLI IN PIU E IL LATTE. Così darete più sapore alle uova e migliorerete la cottura.

3. STRAPAZZATE NON SI RIFERISCE ALLA COTTURA. Si chiamano così perché tutti gli ingredienti devono essere perfettamente mescolati prima di finire in padella. Basta una semplice forchetta.

4. CUOCERE IN UNA PADELLA ANTIADERENTE BEN IMBURRATA. Non è necessario girare di continuo il preparato, meglio ripiegarlo su se stesso in modo ordinato con una spatola di plastica.

5. NON CUOCERE A FIAMMA ALTA. Il troppo calore fa evaporare troppo in fretta l’umidità che è l’ingrediente fondamentale per consentire alle vostre uova di restare soffici.