Germania. Scoprire a 38 anni che tuo nonno è Amon Göth, massacratore di ebrei

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 settembre 2013 14:28 | Ultimo aggiornamento: 20 settembre 2013 14:28

Germania. Scoprire a 38 anni che tuo nonno è Amon Göth, massacratore di ebrei

Germania. Scoprire a 38 anni che tuo nonno è Amon Göth, massacratore di ebrei

GERMANIA – La peggiore delle agnizioni: scoprire a 38 anni che tuo nonno è stato un massacratore di ebrei, un criminale di guerra, un mostro. E’ successo a Jennifer Teege, 38 anni, figlia mulatta di un nigeriano e della figlia di Amon Göth, comandante SS, tristemente famoso come il “macellaio di Plaszòv“, campo di sterminio presso Cracovia. E’ lui, nel film “Schindler’s list”, l’ufficiale con il volto di un glaciale Ralph Fiennes, che si diverte al tiro a segno con gli ebrei del lager dal terrazzo della sua villa.

Orrore e sconforto, seguiti da depressione: la scoperta casuale in una libreria, quando riconosce la madre Marika e altre conoscenze di famiglia, è uno choc. Anche perché fu precocemente affidata ad un orfanotrofio, prima di essere adottata da una nuova famiglia. In un libro (“Amon. Mio nonno mi avrebbe sparato”, Rowohlt) racconta lo strazio per la tragica parentela, e il coraggio di uscire dal labirinto di un’identità, la propria, minacciata e compromessa. La liberazione, attraverso un doloroso processo di comprensione, di viaggi nei luoghi della catastrofe dell’umano, l’accoglienza in Israele dove le hanno re-insegnato a convivere con il suo nome: sei Jenny, dimentica Amon.