Incontri a Siracusa, lectio magistralis di Massimo Franco su Giulio Andreotti

di Niria De Micheli
Pubblicato il 21 marzo 2019 7:28 | Ultimo aggiornamento: 21 marzo 2019 2:39
Incontri a Siracusa, lectio magistralis di Massimo Franco su Giulio Andreotti

Incontri a Siracusa, lectio magistralis di Massimo Franco su Giulio Andreotti

di Niria De Micheli

SIRACUSA – L’esercizio della memoria per conoscere il passato del Paese e per capire meglio il presente. “Incontri a Siracusa” prosegue venerdì prossimo con un’altra lezione di Massimo Franco, su Giulio Andreotti, il suo percorso iniziato il primo dicembre scorso con la lectio magistralis di Marco Damilano su Aldo Moro, un’altra figura cardine dell’Italia del Novecento.

Massimo Franco, è autore del libro “C’era una volta Andreotti. Ritratto di un uomo, di un epoca e di un Paese” edito da Solferino. Romano, notista e commentatore politico del Corriere della Sera, è un profondo conoscitore della politica italiana. E Giulio Andreotti, a cento anni dalla nascita (il 14 gennaio 1919) con la sua storia è stato il protagonista della politica per tutta un’epoca (non solo politica) che sembra, oggi, così lontana, così diversa dalle dinamiche attuali.

Organizzare questi due incontri a Siracusa su personalità cosi importanti per il Paese ma cosi diversi ci è sembrato un modo giusto per aiutare a conoscere e capire meglio l’Italia di allora ma anche l’Italia di oggi. Senza nostalgia ma con consapevolezza che senza memoria è difficile progredire.

Il libro di Franco a 100 anni dalla nascita di Andreotti ripercorre la sua vita e la sua epoca: racconta e analizza Andreotti e il suo mondo, gli alleati, i nemici, il suo alone di mistero, ma anche la famiglia invisibile per decenni. Franco ha pubblicato, fra gli altri, “Hammamet” e “C’era una volta un Vaticano”. Tra le sue opere più recenti “Sono un ottimista globale, Conversazione con Bill Gates” e “Il Vaticano secondo Francesco”.
E’ componente dell’International Institute for Strategic Studies (IISS) di Londra.