Maria De Lorenzo è morta a Roma: fu poetessa e traduttrice

Pubblicato il 11 Gennaio 2013 18:20 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2013 18:30
Maria De Lorenzo è morta a Roma: fu poetessa e traduttrice

Maria De Lorenzo (dal sito Polistampa)

ROMA – La poetessa Maria De Lorenzo è morta giovedì sera 10 gennaio a Roma. La De Lorenzo aveva pubblicato diverse raccolte di poesie, oltre a diversi articoli e traduzioni. 

Il suo esordio fu nel 1974 con “In bilico”, gli ultimi “Madre cometa”, del 2005, e “La tenue vita”, del 2012.

Le sue opere hanno avuto sempre prefazioni di prestigio, da Dario Puccini a Luciana Stegagno Picchio a Franco Ferrucci. L’ultima sua raccolta era stata curata da Nino Borsellino, suo marito e lettore di una vita. Sensibilissima interprete di un universo precario e talora crudele, ma insieme fonte vitale di energie di affetti e di emancipazioni: ”Poesia -utopia spaesata e per questo felice”.

Nata a Roma da una famiglia di origine napoletana, nel 1953 De Lorenzo si laureò in letteratura italiana con Natalino Sapegno e una tesi su Italo Svevo.

A Roma ha vissuto sempre, lavorando anche alla redazione di alcune riviste culturali, poi all’Enciclopedia universale dell’arte e al Dizionario d’architettura.

Ha anche tradotto dal russo opere di narrativa.