Melania Trump e l’accordo prematrimoniale rinegoziato prima di trasferirsi alla Casa Bianca

di Caterina Galloni
Pubblicato il 17 Giugno 2020 6:34 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2020 20:07
Melania Trump e l'accordo prematrimoniale rinegoziato prima di trasferirsi alla Casa Bianca

Melania Trump e l’accordo prematrimoniale rinegoziato prima di trasferirsi alla Casa Bianca (Foto Ansa)

WASHINGTON – Melania Trump, prima di trasferirsi da New York alla Casa Bianca per ricoprire il ruolo di First Lady avrebbe preso tempo per rinegoziare il contratto prematrimoniale e renderlo più vantaggioso.  

E’ quanto rivela Mary Jordan, giornalista premio Pulitzer del Washington Post nel libro “The art of her Deal: the untold story of Melania Trump”, in cui osserva che la First Lady voleva maggiori tutele sull’eredità e assicurare al figlio Barron un posto nelle aziende di famiglia.

Il titolo è un chiaro riferimento a “The Art of the Deal”, autobiografia del presidente Usa.

Mary Jordan, scrive il Daily Mail, “disegna un ritratto senza precedenti della first lady” basato su interviste con più di 100 persone.

Testimonianze di chi è stato a stretto contatto con Melania. Dagli ex compagni di classe sloveni, all’ex governatore del New Jersey, Chris Christie.

Stephanie Grisham, a capo dello staff della first lady, in una nota a Daily Mail ha bollato il libro come “fiction”, contenente false informazioni e fonti.

Jordan rileva che la First Lady voleva che Barron finisse l’anno scolastico a New York, ma aveva anche bisogno di tempo per “calmarsi” dopo aver appreso i dettagli sulle infedeltà coniugali di Trump.

Notizie che aveva scoperto dai media, che includevano la relazione del marito con Karen McDougal e il famoso commento offensivo sulle donne del consorte “afferrale per la fi*a” sul set di Days of Our Lives, una soap opera statunitense.

L’accordo prematrimoniale originale non era generoso da un punto di vista finanziario ma, osserva Jordan, Melania ha usato il fatto di essere stata sposata con Trump più a lungo rispetto alle due precedenti mogli.

Ha avuto la capacità di negoziare un accordo che fosse “più di suo gradimento”.

“È molto più simile a lui di quanto possa sembrare”.

Jordan descrive Melania come concentrata, spietata e ambiziosa.

“Ha colto le opportunità e si è impegnata molto. E’ andata avanti e non si è mai voltata indietro”.

“Vecchi amici sloveni hanno riferito di non averla più sentita. Amici intimi di quando viveva a New York dicono la stessa cosa”.

Melania Knauss e Donald Trump si sono sposati il 22 gennaio 2005 nella chiesa episcopale di Bethesda-by-the-Sea a Palm Beach, in Florida.

La coppia Trump non ha molti amici intimi, osserva Jordan, ma alcuni sostengono che si amino sinceramente, il loro matrimonio sia saldo, nonostante dormano in camere da letto separate e abbiano programmi distinti. (Fonte: Daily Mail).