Principe Carlo tirchio o parsimonioso? Ama il lusso, ma non gli sprechi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 febbraio 2015 10:11 | Ultimo aggiornamento: 2 febbraio 2015 10:11
Principe Carlo tirchio o parsimonioso? Ama il lusso, ma non gli sprechi

Foto LaPresse

LONDRA – Il Principe Carlo d’Inghilterra ama il lusso e le feste, ma non gli sprechi. Questo il ritratto che ne fa Catherine Mayer nella biografia che sarà pubblicata a breve dal titolo: “Charles, il cuore di un re“. Un uomo che aspetta da tempo di diventare re e succedere alla madre, la Regina Elisabetta, la reggente più anziana che ormai da 63 anni guida la Gran Bretagna. Un uomo patologicamente tirchio, o forse solo semplicemente parsimonioso.

Un episodio, raccontato dal segretario privato Clive Alderton, spiega quanto Carlo odi gli sprechi:

“Quando prendi un the con lui si fa incartare tutti gli avanzi per il suo prossimo pasto, e anche per quello successivo. Raramente ho incontrato una persona così frugale, non in senso negativo ma che ha una totale allergia agli sprechi, specialmente per gli sprechi di cibo”.

Anche la Mayer nella sua biografia sottolinea questo aspetto di Carlo, che combina la vita di lusso di un reale con le sue convinzioni ambientaliste e l’abitudine, propria anche della Regina Elisabetta, di vivere una vita austera. Ad esempio, scrive la Mayer, durante una calda estate Carlo diede ordine di utilizzare le acque scure dei sifoni per annaffiare il giardino del Saint James Palace.

5 x 1000

Scrive poi la Mayer nel libro, citato dal Daily Mail:

“Carlo vive nel lusso, ma combina vistosità della vita reale – fatta di banchetti, acri di fiori recisi, un entourage più grande degli altri membri della famiglia reale – con la frugalità appresa dai suoi genitori e l’austerità della scuola di Gordonstoun, e con la consapevolezza delle sue preoccupazioni per l’ambiente”.

La Mayer ha sottolineato che il libro, in uscita il prossimo giovedì, è basato sui suoi colloqui con il principe Carlo e oltre 50 tra i suoi amici, confidenti e staff. Un uomo tirchio o parsimonioso? Questo il dubbio che la biografia solleva, ma di sicuro anche se fondamentalmente serio, il principe Carlo ha un’innegabile natura comica.

Così Carlo si diverte ad intrattenere gli amici con la sua gag preferita: fingere di dare istruzioni ai passeggeri che hanno paura di essere abbandonati su un’isola deserta.