--

I Promessi Sposi a Monteverde: “Un libro, un quartiere 2013-14”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Dicembre 2013 16:25 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2013 16:25

ROMA – I Promessi Sposi a Monteverde, che non è uno dei “luoghi manzoniani”, ma un quartiere a ovest di Roma interessata dall’iniziativa “Un Libro Un Quartiere 2013-14”:

UN LIBRO UN QUARTIERE 2013-2014
I Promessi Sposi a Monteverde

Dopo lo straordinario successo riscosso dalla prima edizione (dedicata alla lettura collettiva di Ragazzi di vita di Pier Paolo Pasolini), Monteverde torna a ospitare l’iniziativa Un Libro Un Quartiere.

Il progetto si basa su un’idea molto semplice: proporre agli abitanti di una comunità, in questo caso il quartiere romano di Monteverde e le zone limitrofe all’interno del municipio XII, di leggere lo stesso libro in un determinato arco temporale allo scopo di promuovere la pratica della lettura e di creare i presupposti per forme di socialità inedite e trasversali.

Per la seconda edizione del progetto, che si svolgerà da dicembre 2013 a maggio 2014, l’associazione culturale Monteverdelegge, ideatrice e coordinatrice dell’iniziativa, ha scelto il romanzo italiano per eccellenza, I promessi sposi: un libro che, almeno in parte, tutti hanno studiato a scuola, ma che difficilmente viene riletto negli anni successivi. Proporre I promessi sposi all’attenzione di una comunità allargata, come è quella di Monteverde e dintorni, vuole essere un invito alla (ri)scoperta di un grande classico che fa parte del linguaggio e dell’immaginario comune degli italiani e che si presta particolarmente bene alla dimensione di lettura condivisa e partecipata, elemento fondante di Un Libro Un Quartiere. Una dimensione nella quale saranno coinvolti anche gli studenti delle scuole nel corso di incontri in cui potranno confrontarsi con lettori delle generazioni precedenti.

Maria Teresa Carbone, Silvia Nono e Maria Cristina Reggio (fondatrici di Monteverdelegge), in compagnia dell’attrice Paola Pitagora, celebre Lucia Mondello nei Promessi Sposi televisivi di Sandro Bolchi, presenteranno la nuova edizione di Un Libro Un Quartiere mercoledì 11 dicembre 2013, alle 17.30, presso l’aula magna dell’Istituto Federico Caffè (in via Fonteiana 111). E sarà proprio Paola Pitagora che, dopo aver raccontato la propria esperienza di lettura del capolavoro manzoniano, darà il via all’iniziativa, leggendo l’incipit dei Promessi Sposi. L’attrice verrà affiancata dagli studenti del Federico Caffè e del liceo Morgagni, che proporranno una lettura di alcuni brevi brani del romanzo per introdurne i personaggi principali – una piccola galleria di ritratti “dal vivo”, che anticiperanno l’edizione speciale del Mercante in fiera realizzata appositamente per Monteverdelegge, appunto con le figure più note del libro, per la Festa dell’Albero e delle Luci che si terrà domenica 15 dicembre, alle 10.30, in largo Federico Caffè, davanti alla stazione Quattro venti.

All’incontro di mercoledì verranno presentati anche i primi gruppi di lettura e una pubblicazione (fuori commercio) di un breve testo di Pier Paolo Pasolini sui Promessi Sposi (realizzata dal laboratorio di microeditoria di Monteverdelegge).
Nelle settimane e nei mesi successivi, oltre agli appuntamenti con i diversi gruppi di lettura (sequenziali e tematici, in luoghi privati e pubblici del quartiere, come bar, ristoranti, centri anziani, DSM, ecc.), le attività di Un Libro Un Quartiere proseguiranno grazie a incontri con scrittori e scrittrici invitati a commentare pagine a loro scelta dei Promessi Sposi, un concorso per il miglior booktrailer dei Promessi Sposi (rivolto agli studenti delle scuole superiori), il laboratorio artistico I Promessi Sposi a Monteverde (dove verranno ideate e prodotte installazioni e fotografie per “ricollocare” il romanzo manzoniano nei luoghi del quartiere, con mostra alle Scuderie di Palazzina Corsini in concomitanza con la festa finale a Villa Pamphili il prossimo maggio 2014), incontri al Circolo delle Quinte (ascolti di brani musicali legati ai Promessi Sposi e di pagine tratte dalle versioni audio del romanzo) e molto altro ancora.

Anche questa nuova edizione di Un Libro Un Quartiere avrà un suo momento cardine in una serata che, il prossimo febbraio, sarà ospitata dal teatro Vascello con una inedita maratona di letture alternate alla visione di frammenti scelti di film e sceneggiati tratti dai Promessi Sposi, seguita dalla proiezione del film Come parli frate? di Nanni Moretti (1974), liberamente ispirato al noto romanzo manzoniano. La serata sarà conclusa da un momento più ludico in cui tutti i partecipanti potranno cimentarsi con un gioco a premi, ovviamente sulla base del testo dei Promessi Sposi.

Un Libro Un Quartiere è un programma di condivisione sviluppatosi su più fronti, attraverso una complessa orchestrazione di eventi e incontri. Alla base c’è l’idea, fondamentale, di lettura come momento di aggregazione e condivisione, che serva a rafforzare la coesione sociale all’interno del quartiere, in un momento in cui, forse più che mai, sempre più forti sono le spinte individualistiche e la frammentazione sociale, sopratutto in contesti urbani come i quartieri delle grandi metropoli. La chiave del progetto sta proprio nel combattere questa tendenza all’isolamento e alla dispersione attraverso la promozione della lettura. Ed è per questo che non si tratta solo di incontri letterari, ma di occasioni per favorire la partecipazione attiva dei cittadini alla vita e ai problemi del quartiere. Con la lettura e al di là di essa.