Ristoranti, la “non guida” di Repetto in libreria: “Dal Volante alla Forchetta”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Maggio 2014 22:24 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2014 22:26
Ristoranti, la "non guida" di Repetto in libreria: "Dal Volante alla Forchetta"

Ristoranti, la “non guida” di Repetto in libreria: “Dal Volante alla Forchetta”

ROMA  – Mangiare bene ad un prezzo giusto. Questo l’obiettivo della “non guida” scritta dal giornalista Aldo Repetto che ha scoperto e recensito i ristoranti fuori città dove mangiare bene. “Dal Volante alla Forchetta: 100 “consigli” utili per mangiare bene fuori città“, titola il libro di Repetto edito da De Ferrari Editore e a breve nelle librerie.

Quelli di Repetto, giornalista originario di Genova e che ha lavorato a Roma e Torino, sono i consigli non di un gastronomo, come lui stesso sottolinea, ma di un “amante della buona cucina“.

Nella “non guida“, così definita da Repetto, sono elencati non solo i nomi dei ristoranti e le specialità proposte, ma si trova anche la descrizione del locale, quanto si spende e soprattutto come arrivarvi. La particolarità infatti di questo libro sta proprio nel fatto che per raggiungere i ristoranti è necessario arrivarvi in auto, circostanza che quel “dal volante alla forchetta” ben riassume.

Molti dei ristoranti recensiti si trovano nella provincia di Genova, dove Repetto è cresciuto e ha vissuto, ma ce ne sono anche in quelle di Savona, La Spezia, Imperia e nel Basso Piemonte (che è un po Alta Liguria): si va da Lerici, Portovenere a Rocca Nervina fino al Colle della Melosa ai confini con la Francia, ad Ovada, Gavi, Voltaggio e Serravalle Scrivia.

Ci sono anche due ristoranti di Torino, dove l’autore ha lavorato per 12 anni, e uno di Castel San Gimignano, dove Repetto ha trascorso felici vacanze gastronomiche.

Il tratto distintivo di questi ristoranti è la loro genuinità: molte delle trattorie infatti cucinano solo prodotti del territorio e dove vige il motto “mangiar bene a un prezzo giusto”. E per gli amanti del cibo anche l’appendice di questo libro sarà gustosa, ma sazierà solo la curiosità: troverà infatti storie che raccontano le origini dello stoccafisso, del basilico, ingrediente base del pesto, che cosa è la prescinsoa, e quali bicchieri occorre usare per le varie qualità di vino.