Susanna Tamaro si ritira dalla vita pubblica: “La sindrome di Asperger mi toglie le energie”

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Dicembre 2019 12:31 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2019 12:31
Susanna Tamaro si ritira dalla vita pubblica: "La sindrome di Asperger mi toglie le energie"

Susanna Tamaro (Ansa)

ORVIETO  –  Susanna Tamaro annuncia il ritiro dalla vita pubblica, ma non dalla scrittura. “Mi ritiro dalla vita pubblica perché non ho più energie. Come sapete soffro di una sindrome neurologica, la sindrome di Asperger, che dà tanti vantaggi, come una memoria spaventosa, ma anche tanti svantaggi, soprattutto dopo 50 anni”, ha spiegato l’autrice di Va’ dove ti porta il cuore parlando ad una platea di lettori durante l’evento “Buon compleanno, Susanna”, organizzato in occasione del suo 62° compleanno ad Orvieto dalla Fondazione Luca&Katia Tomassini.

“Finché non ero giovane ho potuto gestire la malattia – ha spiegato la scrittrice triestina – dopo i 50 anni ho cominciato a peggiorare, perché questa sindrome porta grande alterazione delle percezioni. Non posso più muovermi, viaggiare, fare incontri, non ho più forza per farlo e dovendo scegliere scelgo di rimanere a casa per poter ancora scrivere. Non è un ritiro per il disgusto del mondo”, ha voluto precisare la scrittrice. 

Tamaro aveva rivelato di soffrire della sindrome di Asperger poco più di un anno fa nel libro Il tuo sguardo illumina il mondo, dedicato al poeta scomparso Pierluigi Cappello, suo amico.