Torino, chiude i battenti la libreria Paravia, seconda più antica d’Italia. Il colpo di grazia da Amazon

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Gennaio 2020 13:22 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2020 13:22
Torino, chiude i battenti la libreria Paravia, seconda più antica d'Italia. Il colpo di grazia da Amazon

Chiude la libreria Paravia a Torino (Ansa)

ROMA – La libreria Paravia di piazza Arbarello a Torino ha chiuso il 28 dicembre per le feste. E non ha mai più riaperto. Fine delle attività per la seconda libreria più antica d’Italia, era dal 1802 che forniva istruzione, godimento e letteratura ai torinesi. Non è bastato lo choccante spostamento dalla sede storica di Via Garibaldi nel 2015. Le due sorelle Nadia e Sonia Calarco, che avevano ereditato l’attività dal padre, si sono dovute arrendere. Il colpo di grazia glielo ha dato Amazon.

“Il problema non è il commercio online, che c’è sempre stato, ma Amazon che prima ha attirato i clienti solo con sconti esagerati, poiché in Italia manca una legge che tuteli i librai, e poi li ha abituati ad avere i prodotti a casa in tempi rapidissimi e con un assortimento incredibile”, hanno dichiarato.

Ma i motivi vanno rintracciati anche nella crisi strutturale del settore, stante in Italia la penuria di lettori. “Questo è il prezzo che si paga ad essere librerie indipendenti: i ricavi coprivano a malapena i costi, non era più sostenibile”, dice Sonia.

“Quando abbiamo dovuto spostarci da via Garibaldi, si è ridotto il passaggio di clienti attirati dalla vetrina, ma questo ha accelerato un processo che sarebbe avvenuto in ogni caso – spiega la titolare – Gradualmente negli anni i clienti sono diminuiti”. (fonte Corriere della Sera)