Manovra, sciopero dei vigili del fuoco per il mancato rinnovo dei contratti

Pubblicato il 19 luglio 2010 22:26 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2010 22:36

Vigili del fuoco saranno in sciopero il 20 luglio contro la manovra finanziaria. I sindacati di categoria Cgil, Cisl e Uil hanno infatti proclamato quattro ore di astensione dal lavoro, dalle 10 alle 14, per tutto il personale in servizio, compreso quello nelle sedi aeroportuali.

Alla base della protesta, sottolinea il segretario della Cisl vigili del fuoco Pompeo Mannone, il mancato rinnovo contrattuale per il biennio 2008-2009, il taglio di 40 milioni di euro al bilancio, ”già tagliato negli anni precedenti e il sostanziale azzeramento della prevenzione incendi, che crea gravissimi problemi di sicurezza sia per le imprese sia per i lavoratori”.

In una nota le tre organizzazioni sindacali chiedono al governo ”di attivarsi per dare sostanza alla specificità professionale dei vigili del fuoco, riconosciuta dal Parlamento” e sottolineano come la manovra avrà ”effetti negativi e pesanti ricadute sul servizio prestato al Paese dai vigili del fuoco e sulle condizioni complessive del personale”.