Adnkronos, sciopero giornalisti contro i licenziamenti il 28 gennaio

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 gennaio 2014 0:26 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2014 0:26

adnkronosROMA – Con un documento approvato all’unanimità con sei astensioni l’assemblea dei giornalisti dell’Adnkronos ha proclamato per martedì 28 gennaio una nuova giornata di sciopero dopo le due già effettuate la scorsa settimana e allo sciopero aderiscono anche i poligrafici dell’agenzia.

“L’assemblea dei giornalisti dell’agenzia Adnkronos e di Mak-Multimedia Adnkronos riunitasi di urgenza questa sera – scrivono in una nota – respinge con fermezza l’apertura della procedura di licenziamento collettivo di venti giornalisti e tre poligrafici, con ricorso alla legge 223/91, comunicata formalmente oggi dall’editore attraverso la Fieg”.

L’assemblea giudica la procedura “illegittima, ritorsiva e fuori da ogni regola che disciplina qualsiasi rapporto di lavoro”. Per questo viene proclamato lo sciopero di domani e viene affidato al Cdr un pacchetto di altre cinque giornate di sciopero.

“L’assemblea rinnova l’appello al governo e alle istituzioni per un intervento che porti l’editore a ritirare la procedura avviata. L’assemblea – conclude la nota – attraverso la sua rappresentanza sindacale ribadisce la propria disponibilità ad un confronto nelle sedi opportune sulla vertenza aperta”.