Agi, #impresaintelligente con Gerfied Strocker: “E’ secolo interdisciplinarietà”

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2015 7:28 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2015 1:47
Agi, #impresaintelligente con Gerfied Strocker: "E' secolo interdisciplinarietà"

Agi, #impresaintelligente con Gerfied Strocker: “E’ secolo interdisciplinarietà”

ROMA – Quello in cui stiamo vivendo è il secolo dell’interdisciplinarietà. Parola di Gerfied Strocker, visionario, direttore artistico di Ars Electronica, l’uomo che ha reso la cittadina austriaca di Linz un laboratorio permanente che attrae ogni anno professionisti della cultura digitale.

Strocker, in visita a Roma per partecipare ai Colloqui per l’impresa intelligente, organizzati da Agi insieme con l’ad Gianni Di Giovani, il noto sociologo Derrick de Kerckhove dell’Osservatorio Tutti Media/Media Duemila e il giornalista Mario Sechi, ha incentrato il suo intervento sull’importanza dell’istruzione.

“Se credete che l’istruzione sia costola – ha detto – provate con l’ignoranza. Ciò che è determinante nel secolo che viviamo è l’interdisciplinarietà. Arte, tecnologia, design e scienza sono gli elementi che bisogna assemblare e per farlo serve un catalizzatore”.

Catalizzatore che, nella sua visione, è la metropoli, nucleo in cui si intrecciano e comunicano le coscienze.

“Diversi elementi devono essere messi in campo perché l’innovazione si concretizzi – ha aggiunto Di Giovani – ed è noto che la disponibilità di informazione di alta qualità può avere un impatto significativo sull’efficacia dei processi innovativi. Per questo Agi è costantemente impegnata a potenziare la qualità delle proprie attività”.

Sechi, da parte sua, ha sottolineato l’importanza che la tecnologia ha avuto nel XX e XXI secolo, dallo sviluppo degli armamenti fino ai social network. Un primo appuntamento, quello di martedì 5 maggio che prelude alla serie di incontri che sarà ospitata nel padiglione di Agi al Salone del Libro di Torino.