Media

Falla nei microchip Apple: iPad, iPhone e Mac a rischio. L’azienda: “Non sappiamo cosa accadrà…”

apple-falla-microchip

Falla nei microchip Apple: iPad, iPhone e Mac a rischio. L’azienda: “Non sappiamo cosa accadrà…”

ROMA – Tutti i dispositivi Mac e iOs sono vulnerabili, ma “non è possibile sapere quale sarà l’impatto sugli utenti”. Dopo la bufera tecnologica esplosa con l’annuncio delle falle ai microchip denominate “Meltdown” e “Spectre”, Apple esce allo scoperto ammettendo un rischio generale, che a questo punto riguarda milioni di utilizzatori di dispositivi di pc, tablet e smartphone nel mondo. La nota della casa di Cupertino annuncia di essere al lavoro per rilasciare un aggiornamento di Safari – il browser utilizzato per navigare su internet da iPad, iPhone e Mac – in grado di risolvere il problema.

In realtà, precisa la società, gli ultimi aggiornamenti del sistema operativo per computer Mac, per Apple Tv, iPhone e iPad proteggono gli utenti dall’attacco della versione Meltdown e non rallentano i dispositivi, mentre Meltdown non ha alcun effetto sull’Apple Watch. Tutti i dispositivi Apple sono invece al momento vulnerabili agli attacchi di ‘Spectre’ attraverso il codice che può essere eseguito, appunto, nei browser web. Da qui l’esigenza di una toppa per riparare la falla.

‘Meltdown’ è la tipologia di vulnerabilità che riguarda solo i microprocessori fabbricati da Intel, mentre ‘Spectre’ coinvolge oltre a Intel anche Arm e Amd. Entrambe sono state scoperte dal team di Google Project Zero. E sempre Google ha assicurato che gli utenti di telefoni col sistema operativo Android prodotto dalla casa di Mountain View – oltre l’80% del mercato globale – sono protetti se dispongono degli ultimi aggiornamenti di sicurezza. Apple invece è rimasta in silenzio per più di un giorno sul destino delle centinaia di milioni di utilizzatori dei dispositivi con la mela.

To Top