Apple Pay. Mega frode con carte di credito: shopping hacker al telefono

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Marzo 2015 14:31 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2015 14:31
Apple Pay. Mega frode con carte di credito: shopping hacker al telefono

Apple Pay. Mega frode con carte di credito: shopping hacker al telefono

ROMA – Se il sistema Apple Pay è destinato a rendere obsoleto l’uso del vecchio portafogli, bisognerà però aspettare parecchio: per ora gli hacker sono riusciti a mettere a segno una colossale frode sfruttando proprio il sistema di pagamento mobile di Apple. O meglio: dopo aver rubato i dati delle carte di credito, li hanno utilizzati per fare acquisti con gli smartphone. Comunque una tegola per il colosso di Cupertino, uno stop alla corsa per il dominio dei pagamenti mobili, grazie a un mix speciale di sicurezza e facilità d’uso.

Sulla prima gli hacker hanno dimostrato che l’intangibilità dei dati non è totale anche se, in questo caso, rileva il Wall Street Journal che ha diffuso la notizia, toccherebbe alle banche verificarne la sicurezza prima di autorizzare pagamenti via telefono.

Il quotidiano riporta che gli hacker non hanno attaccato il sistema di Apple. Piuttosto, hanno utilizzato il suo sistema di pagamento per effettuare acquisti con i dati a cui hanno avuto accesso, attaccando colossi di vendite al dettaglio del calibro di Home Depot e Target.

L’80% circa degli acquisti non autorizzati ha avuto per oggetto articoli venduti negli stessi negozi Apple. Non a caso, visto che tali prodotti hanno un valore di rivendita superiore a quello della maggior parte di prodotti venduti dai retailers che hanno aderito al sistema di pagamento Apple Pay, come Whole Foods Market e Panera Bread. (Wall Street Italia)