Ashleymadison.com, Roma capitale del tradimento sul sito d’incontri

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 gennaio 2014 11:45 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2014 11:45
ashleymadison.com

ashleymadison.com

ROMA – E’ Roma, secondo il sito d’incontri ashleymadison.com, la migliore città italiana per tradire. Nel 2013 infatti sono stati 33mila gli iscritti romani al sito ashleymadison.com, il portale fondato e diretto da Noel Biderman per chi cerca un’avventura, una scappatella. Le zone più trasgressive della capitale? L’area intorno al Vaticano, naturalmente, Prati, Borgo Pio è al primo posto con il 9,9%, secondo posto per la Gianicolense con il 9,2%, seguono Celio, Monti e San Saba con il 7,2% e poi il Flaminio con il 6,4%. Solo 4,6% per i Parioli.

Cos’è ashleymadison.com? Sul sito si legge:

Ashley Madison è il nome più famoso nel campo degli incontri extraconiugali come consigliato da Rai 2, Sky Tg 24, TgCom, La Repubblica, Il Corriere della Sera, La Stampa, GQ, Max, Vogue, Panorama, Cosmopolitan, Men’s Health. Ashley Madison è l’agenzia di incontri al di fuori del matrimonio più conosciuta. I nostri servizi per incontri tra individui Sposati Funzionano. Ashley Madison è la migliore piattaforma per incontrare amanti ideali e per avventure extraconiugali. Concediti una scappatella su Ashley Madison. Migliaia di mogli e mariti infedeli si registrano quotidianamente su Ashley Madison. Siamo il sito più famoso per incontri discreti tra individui sposati. Gli incontri extraconiugali non sono mai stati così facili. Con il nostro programma Avventura Garantita ti garantiamo di trovare l’amante perfetto/a.

Uomini o donne, chi tradisce di più a Roma? Gli uomini, con il 53%. Mentre mogli, fidanzate e conviventi si fermano al 48%.
L’identikit del traditore perfetto? Scrive Camilla Mozzetti sul Messaggero:
L’uomo che tradisce è un uomo maturo, con un’età compresa tra i quaranta e i cinquant’anni, libero professionista e quindi meno controllabile sugli orari di lavoro da una moglie potenzialmente gelosa. Ciò nonostante, anche i trentenni fanno la loro parte, benché la loro prima preoccupazione sia quella di trovare un lavoro piuttosto che un’amante.