--

Audiweb. Enrico Gasperini confermato presidente: ora dati puliti?

Pubblicato il 7 Maggio 2013 5:52 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2013 23:04
enrico gasperini

Enrico Gasperini, confermato presidente Audiweb

L’ Assemblea di Audiweb, la società per la rilevazione delle audience online, ha rinnovato il Consiglio di Amministrazione per il prossimo triennio e ha confermato all’ unanimità Enrico Gasperini nella carica di presidente. C’è da augurarsi che ora, stabilizzati gli assetti di vertice, venga fatta pulizia dei dati disomogenei (modo politicamente corretto per dire taroccati) che Audiweb finora ha accettato di diffondere.

Un comunicato informa che

“i consiglieri designati da UPA sono: Antonio Castiglia, Alberto Coperchini, Olivier Dubois, Felice Invernizzi, Giovanna Maggioni e Carlotta Ventura.

“I consiglieri designati da Assap Servizi, l’azienda di servizi di ASSOCOM sono: Marco Caradonna, Andrea Di Fonzo, Enrico Gasperini, Marco Girelli, Marco Muraglia e Fidelio Perchinelli.

“I consiglieri designati da Fedoweb sono: Massimo Crotti, Giorgio Gabrielli, Claudio Giua, Domenico Ioppolo, Salvatore Ippolito, Davide Mondo, Luca Paglicci, Elserino Piol, Andrea Portante, Roberto Zanaboni, Alvise Zanardi e Simona Zanette”.

Come di prammatica, Enrico Gasperini ha messo in circolo una dichiarazione un po’ tanto retorica, ma non ha toccato il tema scottante:

“Accolgo con entusiasmo il rinnovo dell’incarico e ringrazio i soci per la continua fiducia che mi viene accordata. In questi anni ci siamo impegnati nella costruzione di un sistema di misurazione dell’audience online capace di offrire strumenti indispensabili per analizzare e pianificare il mercato utilizzando una currency comune, segnando il passaggio dai sistemi censuari alle audience.

“La prossima sfida è allargare il sistema di misurazione per rilevare non solo le audience da pc, ma anche da smartphone e da tablet, per individuare in maniera completa le abitudini di consumo della Rete da parte dei singoli utenti, attraverso tutti i dispositivi a loro disposizione. Lavoreremo inoltre all’ individuazione delle metriche più adeguate per comprendere l’evoluzione di questo potente mezzo, nel contesto di un’auspicabile integrazione tra le diverse Audi”.