Baldini lascia Fiorello: la malattia del gioco e 4 milioni di debiti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 novembre 2014 11:14 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2014 11:14
Baldini lascia Fiorello: la malattia del gioco e 4 milioni di debiti

Fiorello e Baldini Foto LaPresse

ROMA – La malattia del gioco d’azzardo e 4 milioni di debiti. Marco Baldini ha deciso di lasciare Fiorello e il loro Fuoriprogramma su Radio 1. “Non garantisco la mia professionalità”, ha detto Baldini lasciando l’amico e collega. “Spero eviti guai”, ha commentato Fiorello.

La sera dell’11 novembre Baldini ha dato l’addio a Fiorello, scrive Maria Volpe sul Corriere della Sera:

“«Siccome non sono più in grado di garantire un buon livello di professionalità, preferisco non danneggiare “Fuoriprogramma” e lasciare la trasmissione con Fiorello su Radio1». Questa la dichiarazione rilasciata all’agenzia Ansa. Una dichiarazione piuttosto sibillina anche se nell’ambiente tutti conoscono la «malattia» di Baldini: il gioco d’azzardo”.

Una vita passata a perdere soldi coi cavalli, il Lotto, le carte. E a cercare di restituirli. Amicizie naufragate, amori finiti. Baldini ha lasciato la moglie pur «amandola profondamente» e pur riconoscendo che era la donna della sua vita. Perché il demone del gioco non lo ha evidentemente abbandonato. Gli ha dato l’illusione di farcela per qualche tempo, poi è ricomparso. Anche perché Baldini non si è mai curato davvero da questa dipendenza maledetta”.

Fiorello, suo amico e collega che gli è sempre stato accanto, ha replicato:

“«Prendiamo atto della decisione di Marco — ha replicato Fiorello — ma ci dispiace tantissimo perdere uno come lui. Ognuno è libero di fare le sue scelte. Se per lui va bene così, ok. Prima o poi ci si rincontra. Per me è importante che lui stia bene e che non si cacci nei guai. Il resto viene dopo»”.

Preoccupazione, nelle parole di Fiorello, che lo conosce bene:

“Perché Fiore conosce bene la sua capacità di mettersi nei guai: creditori che gi stanno addosso, col fiato sul collo, soldi che non bastano mai, un luogo dove dormire da cercare ogni sera. Lo ha ammesso lo stesso Baldini, poco più di un mese fa, in una lunga intervista a «Il Fatto Quotidiano». «Per guadagnare vado ovunque — aveva detto — ne ho bisogno e non mi vergogno. Faccio qualunque cosa e non ho un posto dove vivere». E poi: «Non mi sono mai curato, questo è il punto. In questi anni ho restituito quasi 4 milioni di euro». Infine sulla separazione dalla moglie: «Non potevo rovinarle la vita»”.