Bumble, social network dove è la donna che ci prova…per prima

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2015 12:42 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2015 13:59
Bumble, social dove è la donna a fare il primo passo

Bumble, social dove è la donna a fare il primo passo

ROMA – Whitney Wolfe, già fondatrice di Tinder, ha creato una app, Bumble, per incontri in cui a creare contatto possono essere solo le ragazze. Per 24 ore. Poi il contatto scompare. Tradotto: sono loro che ci provano coi maschi, cosa che nel mondo dei social non avviene praticamente mai.

Bumble funziona come Tinder: gli iscritti cercano il partner scorrendo una serie di fotografie proposte in base alla geolocalizzazione e solo in caso di gradimento reciproco possono avviare una conversazione in chat. Su Bumble però il primo passo, il primo “ciao”, lo possono scrivere solo le donne. E per farlo hanno a disposizione un tempo massimo di 24 ore dopo il quale la connessione tra i due scompare. Agli uomini la possibilità di estendere un match al giorno per altre 24 ore.

Nei primi sei mesi di vita la start-up ha messo in contatto oltre 20 milioni di persone e in Italia l’app è stata scaricata da circa 10mila utenti. La mission di Bumble è quella di aiutare gli iscritti a creare rapporti più sicuri, decentralizzando l’uomo dal gioco della conoscenza e spingendo la donna a prendere il controllo dell’azione fino a sentirsi più sicura.