Coronavirus Milano, Alitalia sospende i voli di Malpensa e riduce quelli di Linate

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 8 Marzo 2020 17:11 | Ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2020 17:11
Coronavirus Milano, Alitalia da lunedì 9 marzo sospende i voli di Malpensa e riduce quelli di Linate

Coronavirus Milano, Alitalia sospende i voli di Malpensa e riduce quelli di Linate (Foto d’archivio Ansa)

ROMA – Anche Alitalia si adegua all’emergenza Coronavirus in Italia. La compagnia sospende, da lunedì 9 marzo, l’attività su Milano Malpensa. Lo si legge in una nota della compagnia aerea secondo cui l’attività sarà sospesa dopo l’arrivo del volo da New York AZ605, con atterraggio previsto alle 10.40.

Alitalia comunica che a partire da domani, da Milano Linate verranno operati “solo collegamenti nazionali, con una riduzione di frequenze sulle rotte servite, mentre le destinazioni internazionali saranno raggiungibili con i voli via Roma”. Lo si legge in una nota secondo cui “da Venezia la compagnia continuerà ad operare con un numero minore di frequenze i collegamenti da/per Roma”.

I passeggeri coinvolti nelle cancellazioni per la sospensione dei voli su Milano Malpensa e la riorganizzazione di quelli a Linate e Venezia, “potranno modificare gratuitamente le loro prenotazioni sui voli confermati o richiederne rimborso secondo le modalità indicate sul sito alitalia.com”. Lo si legge in una nota della compagnia.

Coronavirus Milano: traffico normale a Linate.

Nessuna corsa ai check in all’aeroporto di Linate, a Milano. L’annuncio del Governo dell’ingresso in Lombardia nella zona rossa per l’emergenza Coronavirus non sembra, al momento, aver scatenato panico o affrettato i cittadini alla partenza verso altre città italiane o quelle d’origine. I banchi dei check-in Alitalia sono anzi quasi vuoti e gran parte delle poche persone in coda avevano già programmato le loro partenze.

Una coppia di neo-nonni, in visita alla nipotina, doveva rientrare ad Alghero martedì ma vista “la confusione di questo decreto abbiamo ricomprato i biglietti e partiamo ora, per non rischiare di rimanere bloccati”, raccontano indossando la mascherina. Anche una coppia di studenti di Catania ha anticipato il rientro in Sicilia: “partiamo oggi ma sappiamo quando torniamo, ci fermiamo giù”, raccontano. Pochi anche i voli cancellati tra cui quelli diretti a Napoli, Roma, Perugia, Alghero ma anche Bruxelles e Francoforte.

Fiumicino: voli da Milano semideserti.

Aerostazioni poco affollate, pochi i passeggeri in transito e voli da e per Milano e Venezia in particolare semivuoti: tanti passeggeri prenotati non si presentano all’imbarco e alcune compagnie aeree, come Alitalia, sono costrette persino a cancellare alcuni voli. E’ questo lo scenario di oggi all’aeroporto Leonardo Da Vinci a causa del Covid-19 che sta inducendo i viaggiatori a spostarsi il meno possibile, se non strettamente necessario o per motivi di lavoro.

“Paura? Certamente c’è. Anche all’aeroporto di Milano, così come da quanto vedo qui a Fiumicino questa mattina, l’aerostazione era semideserta così come l’aereo su cui ho viaggiato – sostiene un passeggero appena sbarcato con il volo Alitalia da Milano AZ 2045 atterrato poco dopo le 12 – Personalmente se avessi potuto evitare oggi non sarei partito, ma sono stato costretto, perché domani mattina molto presto ho un importante colloquio di lavoro.”

Dei quattro voli di Alitalia in arrivo da Milano Linate programmati solo questa mattina a Fiumicino tra le 9 e le 13, uno dei quali cancellato (l’AZ 2037 delle 13.10) tre aerei sono atterrati praticamente semivuoti. Lo stesso per quanto riguarda i voli in Partenza in particolare per Milano e Venezia. Stessa situazione nelle tre aerostazioni dello scalo romano, pur essendo un giorno festivo, appaiono con pochi passeggeri sia in partenza sia in arrivo. (Fonte Ansa).