“Corriere Mercantile” in edicola per ricordare il direttore Mimmo Angeli. L’annuncio di Franco Manzitti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Luglio 2021 13:27 | Ultimo aggiornamento: 5 Luglio 2021 13:27
"Corriere Mercantile" in edicola per ricordare il direttore Mimmo Angeli. L'annuncio di Franco Manzitti

“Corriere Mercantile” in edicola per ricordare il direttore Mimmo Angeli. L’annuncio di Franco Manzitti FOTO ANSA

Torna in edicola il “Corriere Mercantile” con un numero speciale dedicato a ricordare il direttore Mimmo Angeli, scomparso lo scorso mese di maggio. L’annuncio viene dato sui social da Franco Manzitti, opinionista di Blitz Quotidiano con una prestigiosa carriera in molti giornali genovesi, dalla redazione locale de “il Giornale” al “Secolo XIX” fino al “Lavoro” da lui trasformato in “Lavoro/Repubblica”. 

L’ultimo numero del “Corriere Mercantile” era uscito nel luglio del 2015 dopo un periodo di crisi che aveva portato alla chiusura. Il numero speciale sarà in edicola entro la metà del mese, sulla data manca ancora l’ufficialità, e ospiterà alcune delle firme di prestigio – tra cui Maurizio Costanzo – legate al “Mercantile”.

Il “Corriere Mercantile” in edicola, l’annuncio di Manzitti

“Tra pochi giorni – scrive Manzitti su Facebook – facciamo uscire una edizione straordinaria del “Corriere Mercantile” leggendaria testata prossima a compiere 200 anni. Lo distribuiremo in edicola. Avrà 16 pagine e il ricavato della vendita avrà un fine benefico. Ricorderà il suo storico direttore Mimmo Angeli, scomparso due mesi fa, e darà una scossa alla città. Trasmettete il messaggio e andate in edicola. Torna un grande giornale genovese, stampato in città. È più di uno squillo in tempi difficili per i giornali, ma noi ci crediamo”.

La morte del direttore Mimmo Angeli

Mimmo Angeli, ultimo direttore del “Corriere Mercantile”, è morto lo scorso maggio e aveva 84 anni. Era figlio di un tipografo del quotidiano genovese fondato nel 1824. In gioventù si era distinto come cronista di nera e giudiziaria. Negli anni del terrorismo brigatista, Angeli era stato uno dei giornalisti più esposti, finendo anche sotto scorta. Mimmo Angeli era diventato direttore del “Corriere Mercantile” nel 1978 dopo il fallimento della proprietà del quotidiano che allora usciva al pomeriggio, ripartendo con una cooperativa di giornalisti e poligrafici di cui Angeli era anche il presidente. Angeli è stato tutto questo fino al 27 luglio 2015, ultimo giorno di uscita del quotidiano, che chiudeva per problemi economici.