Diffamazione, Ue condanna Italia. Giulietti: “Distanti su libertà informazione”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 settembre 2013 12:56 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2013 12:56
Diffamazione, Ue condanna Italia. Giulietti: "Distanti su libertà informazione"

Giuseppe Giulietti (Foto LaPresse)

ROMA – “La Corte europea conferma la distanza tra Italia e Ue in materia di libertà di informazione”. Giuseppe Giulietti, portavoce di Articolo 21, spiega in una nota che la Corte europea ha dato ragione al direttore di Libero Maurizio Belpietro e condannato l’Italia per le sanzioni in materia di diffamazione che prevedono il carcere.

Giulietti spiega nella nota: “La Corte europea ha dato ragione a Belpietro e ha condannato l’italia per le sanzioni a lui inflitte. Si tratta di una decisione che conferma la distanza tra noi e l’Europa in materia di libertà di informazione. Sarà sempre troppo tardi quando questa ed altre indicazioni europee in materia di libertà di informazione verranno finalmente approvate anche in Italia, possibilmente senza trucchi e inganni”-