Dimensione Informazione, il nuovo mensile di economia e politica diretto da Roberto Serrentino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 novembre 2018 16:12 | Ultimo aggiornamento: 29 novembre 2018 16:12
Dimensione Informazione, il nuovo mensile di economia e politica diretto da Roberto Serrentino

Dimensione Informazione, il nuovo mensile di economia e politica diretto da Roberto Serrentino

ROMA – Presentato a Roma il numero zero di Dimensione Informazione, mensile di economia, politica e società. Editore e direttore è Roberto Serrentino, giornalista pubblicista, ma anche commercialista e docente universitario.

Il progetto, spiega l’editore, muove dall’esigenza di costituire un sito dove autorevoli esponenti della società civile possano esprimersi liberamente, senza obbligo di rispondere ad una precisa linea editoriale, ovvero condizionamenti di ordine politico-ambientale, per dare vita ad una nuova dimensione dell’informazione proprio attraverso il contributo di chi non è giornalista di professione, ma impegnato nelle aziende, nelle istituzioni, nelle università, nelle professioni e voglia intervenire con proposte concrete e critiche costruttive al dibattito sui temi di propria competenza e di maggiore interesse pubblico.

All’interno del numero zero:

– l’intervista a Paolo Fiore, Presidente del Tribunale di Gela, che invita il Ministro della Giustizia ad una nuova stagione di semplificazioni normative, stabilità e equanimità nelle politiche giudiziarie;

– l’articolo di Ugo Utopia (pseudonimo) che propone l’introduzione della cauzione nel nostro sistema penale per reati minori, come negli Stati Uniti, argomentando sulla popolazione carceraria italiana di 58.000 detenuti, di cui 17.000 ancora in attesa di giudizio, il costo medio detenuto di 137 euro al giorno e l’App creata in America proprio per pagare le cauzioni;

– l’intervista all’imprenditore Giancarlo Abete, per il quale gli obiettivi di sviluppo economico e di crescita dell’occupazione che il governo si pone possono essere raggiunti soltanto con scelte di politica economica che tengano conto dei vincoli indispensabili per la permanenza dell’Italia nell’Unione Europea.

Alla presentazione sono intervenuti Marco Forlani, Amministratore Delegato di HDRA, l’imprenditore Giancarlo Abete, Giuseppe Chinè, Capo di Gabinetto del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Francesco Fimmanò, Vicepresidente della Corte dei Conti.