Diritti sportivi tv: ispettori Antitrust Ue nel quartier generale di Murdoch a Londra

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 aprile 2018 13:11 | Ultimo aggiornamento: 11 aprile 2018 13:11
Diritti sportivi tv: ispettori Antitrust Ue nel quartier generale di Murdoch a Londra

Diritti sportivi tv: ispettori Antitrust Ue nel quartier generale di Murdoch a Londra

ROMA – Cosa ci facevano gli ispettori della Commissione Ue nel quartier generale di Murdoch, la sede di Fox Networks al civico 10 di Hammersmith Grove a Londra?

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Del blitz danno conto i quotidiani inglesi, il Daily Mail registra la visita e ovviamente la mette in relazione al tentativo di Fox di acquisire il 100% di Sky dopo essersi impegnato a vendere Sky news a Disney per non incorrere nelle maglie dell’antitrust britannico. Infine dalla Commissione Ue è arrivata la conferma delle ispezioni a sorpresa effettuate ieri in diversi Stati membri nei locali delle società attive nella distribuzione dei diritti media relativi a diversi eventi sportivi e alla loro trasmissione.

Non c’è traccia, però, nei siti informativi, di altre ispezioni a parte quella a Londra. La Commissione teme che le società coinvolte abbiano violato le regole che proibiscono i cartelli e le pratiche anticoncorrenziali. I funzionari di Bruxelles erano accompagnati dalle loro controparti nazionali. Le ispezioni a sorpresa sono un passo preliminare nel caso in cui l’antitrust europeo abbia dubbi, e non pregiudica l’esito dell’indagine.

A proposito dei blitz a sorpresa, in Italia oggetto di verifiche ispettive da parte dell’antitrust europeo possono essere solo gli attori coinvolti nella partita della vendita dei diritti tv della Serie A in mano agli spagnoli Mediapro e a cui sono interessati Mediaset e Sky, freschi di alleanza, cui potrebbe aggiungersi un canale dedicato da parte della Lega calcio (l’associazione dei presidenti dei club).

L’intesa ‘win-win’ tra Sky e Mediaset per lo scambio di piattaforme e l’avvio della cessione di parte delle attività di Premium rafforza entrambi i gruppi, ma potrebbe essere soggetta a verifica antitrust. L’inedita alleanza costituisce un cartello, in violazione delle norme antitrust?