E-Book, Apple condannata in appello: “Violò Antitrust e fece cartello su prezzi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Giugno 2015 19:24 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2015 19:26
Apple condannata in appello per ebook: "Ha violato Antitrust facendo cartello sui prezzi"

Apple condannata in appello per ebook: “Ha violato Antitrust facendo cartello sui prezzi”

NEW YORK- Confermata in appello la sentenza contro Apple sugli ebook. Per la Corte d’appello di New York il colosso della mela morsicata ha violato le norme Antitrust per i prezzi degli ebook, creando un cartello.

Nel 2013 il giudice distrettuale Denise Cote aveva stabilito che Apple era colpevole di aver violato le norme sulla concorrenza ”giocando un ruolo centrale nel facilitare” un aumento dei prezzi degli ebook, creando un cartello con le maggiori case editrici. L’obiettivo di Apple, secondo l’accusa, era quello di spingere Amazon, leader del mercato degli ebook, a rivedere il proprio modello di business. Apple si era subito detta contraria alla sentenza, e aveva assicurato che avrebbe continuato a combattere le false accuse nei suoi confronti. Da qui la decisione di ricorrere in appello. Ma i giudici hanno dato invece ragione al Dipartimento di giustizia americano.

La sentenza confermerebbe dunque il patteggiamento da 450 milioni di dollari che Apple dovrà pagare, frutto di un accordo maturato un anno fa proprio in attesa della sentenza d’appello. Comunque la metà rispetto a quanto inizialmente era stato richiesto a Cupertino: 840 milioni.