Eligio Paoni, morto il fotografo e reporter: immortalò l’omicidio di Carlo Giuliani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 ottobre 2018 13:14 | Ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2018 13:14
Eligio Paoni, morto fotografo dell'omicidio di Carlo Giuliani

Eligio Paoni, morto il fotografo e reporter: immortalò l’omicidio di Carlo Giuliani

ROMA – Eligio Paoni, fotografo e reporter, è morto a 61 anni a Roma. Originario di Terracina, Paoni ha girato il mondo e documentato con le sue foto le zone di guerra e contrasti dall’ex Jugoslavia e l’Iraq, ma anche il G8 di Genova del 2001. Proprio in quella occasione Paoni fotografò l’omicidio di Carlo Giuliani, il momento in cui il poliziotto esplose il colpo di pistola fatale, ma la sua macchina fotografica gli fu strappata di mano e distrutta.

Paoni è stato testimone di tante pagine della storia contemporanea e dal 1990 ha collaborato con Contrasto. Ex Jugoslavia, Albania, Iraq e Israele, ma anche il G8 di Genova nel 2001 e San Giuliano di Puglia nel 2002: questi solo alcuni dei luoghi che ha immortalato, documentando nella sua carriera trentennale guerre, disastri naturali e umani.

Il suo nome resta legato all’omicidio di Carlo Giuliani in Piazza Alimonda quel 20 luglio 2001, quando riesce a fotografare il momento in cui viene esploso il colpo di pistola che ferisce il ragazzo. La polizia però lo picchiò e distrusse la sua macchina fotografica. Soltanto pochi giorni fa il fotoreporter aveva salutato l’amico e collega Emiliano Mancuso scomparso lo scorso 27 settembre dal suo profilo Facebook. Il fotogr