Facebook, arriva Al (assistente digitale). Stop alle foto compromettenti

di Redazione blitz
Pubblicato il 17 Dicembre 2014 9:32 | Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre 2014 9:32
Facebook, arriva Al (assistente digitale). Stop alle foto compromettenti

Adriano, ex dell’Inter, ubriaco

ROMA – Una novità in arrivo per FacebookAl sarà l’assistente virtuale per gli utenti. “Al” guiderà gli utenti ed eviterà di pubblicare post o foto delle quali dopo ci si potrebbe pentire.

“Il tuo capo, la tua mamma, la tua fidanzata: sono alcune delle persone che potrebbero vedere ciò che stai per caricare online. Sei sicuro di volerlo?”. A quanto pare è questa la domanda che Al rivolgerebbe agli utenti prima di postare pubblicamente ciò che si è appena caricato.

Per questo motivo Facebook sta cercando di sviluppare un vero e proprio assistente digitale che sia in grado di catturare ed elaborare tutti i dati del nostro volto, in modo da riconoscere anche lo stato di ubriachezza in un’immagine postata sul social. A dirigere il team di ricercatori è Yann LeCun, uno dei genietti che lavorano nella divisione “Intelligenza artificiale” di Facebook.

“Possiamo sfruttare le capacità dell’apprendimento profondo per impostare un meccanismo di controllo che, nel momento in cui riconosce una situazione potenzialmente rischiosa, ricordi all’utente qualcosa del tipo “Occhio, stai postando pubblicamente. Sei proprio sicuro di volere che tua madre o il tuo capo vedano questa foto?”.

L’apprendimento profondo, come spiega Wired, è uno strumento dal potenziale straordinario ed è utilizzato da tutti i colossi tecnologici mondiali. Google, ad esempio, lo usa per i propri motori di ricerca mentre Microsoft, addirittura, è riuscita a sviluppare per Skype un traduttore delle chiamate da una lingua all’altra.