Facebook chiede alle banche i dati dei loro clienti. Privacy a rischio?

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 agosto 2018 6:10 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2018 20:00
Facebook chiede alle banche i dati dei loro clienti. Privacy a rischio?

Facebook chiede alle banche i dati dei loro clienti. Privacy a rischio? (Foto Ansa)

NEW YORK – Facebook ha chiesto alle maggiori banche americane di condividere le informazioni finanziarie dei loro clienti, incluse le transazioni con le carte di credito, nell’ambito dei suoi sforzi per offrire nuovi servizi agli ‘amici’ [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti, secondo le quali il colosso di Mark Zuckerberg punta sempre di più a essere una piattaforma per l’acquisto e le vendita di prodotti e servizi.

Nell’ambito dei contatti avviati, la privacy è uno dei nodi da sciogliere. Una delle banche americane avrebbe abbandonato le trattative proprio per timori sul fronte della riservatezza dei dati, considerate anche le varie indagini avviate nei confronti di Facebook per i suoi legami con Cambridge Analytica, che ha avuto accesso ai dati di 87 milioni di clienti del social network.

In particolare Facebook avrebbe contattato alcuni colossi bancari americani come JP Morgan, Wells Fargo, Citigroup e US Bancorp chiedendo loro di condividere con la sua piattaforma social informazioni sui loro clienti.

Il Wall Street Journal precisa che l’obiettivo del colosso è quello di diventare una piattaforma in cui gli utenti possano acquistare e vendere beni e servizi e per questo vorrebbe discutere con le banche per poter offrire servizi bancari. Per tutelare gli utenti, Facebook avrebbe pensato ad una opzione che avvisa su eventuali rischi di frode. Ma per i rischi per la privacy una banca avrebbe già risposto no a Zuckerberg.